Quantcast

Chiaravalle: Alice Simonetti presidente IYC della Federazione Internazionale Donatori

Alice Simonetti presidente IYC della Fiods 2' di lettura 02/09/2013 - Sarà Alice Simonetti a guidare per il prossimo triennio la Commissione Giovani Internazionale della FIODS (Federazione Internazionale Organizzazioni Donatori Sangue). Questo il commento a caldo della neopresidente IYC “Oggi è stata una grande giornata per i giovani donatori e per Avis.

Non solo la delegazione italiana ha dato il meglio di sé nel workshop su webradio Sivà (radio ufficiale di Avis nazionale Italia), ma la nostra preparazione ed autorevolezza a livello internazionale si sono rese evidenti con questa bella conquista nel Board IYC 2013-2016. La fiducia e l'esempio che diamo a tutti i volontari dovrebbe farci capire quante cose straordinarie abbiamo fatto finora e quanto sia importante lavorare al massimo per continuare a mantenere questi livelli. Per riprendere una citazione emersa in questo Forum incredibile: pain is temporary, pride is forever! W l'Avis”.

Venticinque anni, di Chiaravalle in provincia di Ancona, avvocato praticante, Alice Simonetti vanta già un curriculum associativo di tutto rispetto. Nel settembre 2012, dopo aver a lungo fatto parte dei gruppi giovani locali, entra dell’Esecutivo della Consulta Nazionale AVIS Giovani e, in campo internazionale, è alla seconda partecipazione ad un Forum IYC, quest’anno come capodelegazione.

L’elezione di Alice, avvenuta sabato 31 agosto ad Amsterdam in occasione del XIII Forum dell’ International Youth Committee FIODS-Federazione Internazionale Organizzazioni Donatori Sangue è motivo di grande soddisfazione per tutta l’AVIS ed è diretta conseguenza della fiducia che la presidenza di Avis Nazionale ha riservato alla Consulta Nazionale in questi ultimi anni, fiducia ripagata dall’impegno che ha caratterizzato tutti gli eventi della Consulta e dalla crescita associativa dei suoi membri, quasi tutti inseriti nei rispettivi Consigli locali.

Il Forum che è intitolato "Blood donor 2.0: the next generation to give renewed life” ha visto la partecipazione di oltre sessanta giovani donatori e volontari provenienti da venti Paesi di tutto il mondo, e vuole favorire la conoscenza e lo scambio delle buone prassi attraverso una serie di workshop, tenuti dagli stessi partecipanti, in un’ottica di peer education.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-09-2013 alle 10:20 sul giornale del 03 settembre 2013 - 801 letture

In questo articolo si parla di attualità, provincia di ancona, avis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/RdS





logoEV