Quantcast

Lucaboni (Pdl): dove sono i moduli per i referendum?

Massimiliano Lucaboni 1' di lettura 06/09/2013 - Dopo il rischio che al comune finissero i moduli per la raccolta delle firme sui 12 referendum, rischio che sembra superato, oggi siamo venuti a conoscenza che un cittadino di Jesi, disabile, non ha potuto firmare gli stessi referendum perché impossibilitato a raggiungere il secondo piano dove le firme vengono raccolte.

Ora mi domando ma non era possibile mettere dei moduli anche al piano terra nell'ufficio all'ingresso, oppure non poteva una delle dipendenti dello ufficio scendere e consentire al nostro concittadino di assolvere alla sua volontà referendaria? Non era scopo di questa amministrazione aprire le porte del Comune alla città? Al momento non sembra proprio.

Auspichiamo, visti i tempi ridotti rimasti per raccogliere le firme, che il Sindaco si adoperi affinché tutti i cittadini che volessero firmare fossero in grado di farlo semplicemente e liberamente. Ribadiamo inoltre l'assurdo silenzio della stampa locale sulla raccolta delle firme stesse nella nostra città, un silenzio colpevole, voluto e che lede la libera volontà di essere informati dei cttadini jesini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2013 alle 10:57 sul giornale del 07 settembre 2013 - 666 letture

In questo articolo si parla di politica, Pdl Jesi, Massimiliano Lucaboni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Rod





logoEV
logoEV