Quantcast

Ospedale Urbani e ospedale di V.le della Vittoria in situazioni precarie: interrogazione di Latini

Dino Latini 1' di lettura 11/09/2013 - Presentata dal Consigliere Regionale Dino Latini una interrogazione al Presidente della Regione Marche per sapere se conosce la situazione precaria e di emergenza in cui i due nosocomi di Jesi (il nuovo Carlo Urbani e la vecchia struttura di viale della vittoria), in questa fase complementare stanno reggendosi e quali interventi urgenti intende mettere in campo per monitorare la situazione e se intende intervenire con azioni mirate per scongiurare pericoli e ulteriori sofferenze ai pazienti e allo stesso personale sanitario ormai ridottissimo.

Ad oggi sono ancora da trasferire i reparti di chirurgia, ortopedia, urologia, ginecologia, cardiologia, pediatria, rianimazione, pronto soccorso e servizi di supporto, mentre lungo ancora sarà il momento per il trasferimento del blocco operatorio.

La gestione di queste due strutture ospedaliere genera un ulteriore aggravio di doppie spese oltre che disagi e disservizi per i cittadini e per gli stessi operatori sanitari, le liste di attesa sono sempre più congestionate, agevolando sicuramente la sanità privata, la mobilità da un'area vasta all'altra oltre che la mobilità passiva a favore di strutture fuori regione e sempre quindi a discapito delle tasche dei cittadini.

Le gravi carenze di personale fanno si che si riduce la professionali, oltre che molti reparti sono privi di quella figura determinante del Primario per il buon funzionamento del servizio. Inoltre è necessario sottolineare che i piccoli interventi di oculistica e chirurgia ortopedia sono fermi da oltre tre mesi. Questa è una sanità che si incensa eccellente e di qualità?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2013 alle 19:17 sul giornale del 12 settembre 2013 - 511 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, dino latini, fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/RCC





logoEV