Quantcast

Chiaravalle: al via la raccolta firme del Prc su trasparenza e partecipazione

Petizione 2' di lettura 20/09/2013 - Trasparenza, partecipazione, coinvolgimento dei cittadini, sono le espressioni più usate dalla nuova giunta comunale di Chiaravalle.

Contemporaneamente però si evita di rendere pubblica e trasparente la situazione sulla SIC 1, non si informano i cittadini che pure sono stati chiamati a manifestare e a mobilitarsi, sullo stato delle trattative per l'ospedale di Chiaravalle (il sindaco ha incontrato la giunta regionale ma non ha mai reso pubblico il risultato di quel confronto), si cancellano, si sospendono o, forse, si dice di aver sospeso atti della precedente amministrazione (vedi il piano per il centro storico o la lottizzazione commerciale ad Ancona Nord), occultando le responsabilità politiche di chi quelle scelte ha compiuto e minimizzando i costi che queste decisioni comporteranno.

Per non dire del contenzioso con Anconambiente sull'impianto per il recupero del biogas all’ex discarica del Galoppo che, pare, ci costerà svariate centinaia di migliaia di euro. In tempi non sospetti avevamo predisposto nel nostro programma amministrativo una delibera che istituisse una consulta della partecipazione, aperta ai cittadini singoli e associati, avevamo previsto per questo organismo poteri e pareri obbligatori sui temi del bilancio, dei servizi, delle scelte urbanistiche, e insieme l'obbligo per l'amministrazione di far conoscere e condividere preventivamente scelte e indirizzi.

Noi vogliamo dare una possibilità ai cittadini che vogliono partecipare e alla giunta di dimostrare che i proclami che fa non sono 'aria ai monti'. Vogliamo portare questa delibera alla discussione del consiglio comunale; per farlo in questi giorni, come previsto dallo statuto comunale, stiamo avviando una raccolta di firme di cittadini chiaravallesi per poter presentare la proposta all’attenzione del consiglio.

La raccolta di firme prenderà il via sabato 21 e domenica 22 settembre con un banchetto lungo Corso Matteotti. La situazione economica e sociale del paese peggiora di giorno in giorno, gli enti locali dovranno affrontare passaggi difficilissimi, i cittadini debbono essere messi al corrente di quanto accadrà e soprattutto essere partecipi delle scelte che riguardano la loro vita e il loro futuro.


dal Partito della Rifondazione Comunista Chiaravalle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2013 alle 22:34 sul giornale del 21 settembre 2013 - 970 letture

In questo articolo si parla di politica, Partito della Rifondazione Comunista Chiaravalle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/R3X





logoEV
logoEV