Quantcast

Calcio: anteprima del derby Vis Pesaro - Jesina, intervista doppia ai mister Bacci e Magi

I mister di Vis Pesaro e Jesina, Giuseppe Magi e Francesco Bacci 6' di lettura 28/09/2013 - Le redazioni di Jesi e Pesaro hanno realizzato per gli amici sportivi di Vivere una intervista doppia ai mister delle squadre Vis Pesaro e Jesina, Giuseppe Magi e Francesco Bacci, in vista del derby di domenica 29 settembre, per la quinta giornata del campionato di serie D gir. F.

Prima di iniziare, una curiosità: i due allenatori si sono già incontrati da avversari due stagioni fa, nel campionato juniores nazionale girone nord: era la prima di campionato e la squadra allenata da Magi andò a vincere al Carotti per 1-0. Il ritorno a Pesaro finì 0-0.




Innazitutto una presentazione.

MAGI: "Sono nato il 18 maggio 1971 a Pesaro e dopo le giovanili nella Vis ho avuto la fortuna di giocare in tante categorie, promozione, eccellenza, serie D, C2, C1 però direi essenzialmente di esser stato più giocatore di serie D. Come allenatore dopo tre anni di juniores, 1 nel Riccione e 2 nella Vis, sono stato promosso in prima squadra alla Vis Pesaro."
BACCI: “Jesino doc, nato il 9 maggio 1978; come calciatore non vanto chissà quale carriera, perché ho militato in squadre della zona e mai in categorie importanti; ho iniziato ad allenare a soli 23 anni i pulcini dell’Aurora, per poi passare agli esordienti, ai giovanissimi, e infine ho seguito le giovanili della società Aesina, per poi arrivare alla guida della juniores nazionale della Jesina per due stagioni, fino alla promozione in prima squadra.”

Entrambi venite dalla guida del settore giovanile della stessa società che poi vi ha chiesto di fare il grande salto. Lati positivi e negativi.

MAGI: "Non vedo lati negativi e vivo questa esperienza con lo stesso stato d’animo. È tanto importante fare risultato in prima squadra quanto lo è far crescere i giovani sia sotto l’aspetto tecnico-tattico che umano, e poi in prima squadra ho tutti giovani!"
BACCI: "Anche se il settore giovanile è molto importante, la prima squadra è il calcio che conta, poi in una piazza calda come questa ed in un girone di serie D tra i più competitivi, è una bella sfida e ti da tante emozioni. Mi dispiace però aver lasciato il settore giovanile, con i ragazzi lavoro molto bene. Anzi, direi che per un allenatore l’aver iniziato dal settore giovanile è un punto di forza, perché costituisce una bella scuola. Ciò non vuol dire che l’allenatore sia più bravo di altri, ma di sicuro ha una maggior capacità di gestire i più giovani, perché ci si conosce già."

Son passate le prime quattro giornate di campionato. Un primo bilancio sulla vostra squadra.

MAGI: “Bilanci ancora sono prematuri, vivo un po alla giornata!!!”
BACCI: “Assolutamente positivo, la squadra è molto giovane, l’esordio con al Civitanovese è stato duro. Per ora posso dire che dobbiamo superare alcune difficoltà nella trequarti, in fase offensiva facciamo ancora fatica, come tante altre squadre del resto…mentre in difesa abbiamo trovato già una buona quadratura. Direi che 5 punti in quattro partite possono soddisfare!”

L’Ancona doveva dimostrarsi sin da subito la squadra ammazza-campionato…e invece non sembra l’unica, visto che insegue la Civitanovese ad un punto. Un commento.

MAGI: "Beh, se non fosse per la penalità l’Ancona sarebbe in testa quindi niente di diverso da quello che sono i pronostici di inizio stagione. Anche rispetto ad altri gironi il nostro ha dimostrato in queste prime quattro gare che permane un certo equilibrio e questo permette a squadre meno attrezzate per i vertici di diventare protagoniste."
BACCI: “Non credo ci sia una squadra che possa ammazzare le altre, i verdetti si scopriranno solo nelle ultime giornate. Questo campionato è livellato in alto, è diviso in due tronconi, l’Ancona lo sapeva ed ha costruito una squadra più competitiva rispetto alla passata stagione. E comunque, meglio vincere, non stravincere!”

Ad un certo punto tante erano le società marchigiane in difficoltà ad allestire una rosa competitiva. Poi, come d’incanto, tante belle squadre. La vostra opinione.

MAGI: "Non saprei, probabilmente tante marchigiane e quindi tanti derby hanno dato più stimolo ed interesse e di conseguenza qualche sacrificio economico in più."
BACCI: “E’ proprio vero, basti pensare a Fermana, Civitanovese, Bojano, che sembravano lontane dalla stessa iscrizione al campionato, poi invece hanno speso budget notevolmente superiori rispetto alla Jesina. La nostra è una società seria, mette a disposizione quello che ha ed è il suo punto di forza, onora sempre gli impegni presi, lo faranno anche le altre?”

Nove squadre marchigiane si contendono la promozione. Quali le maggiori candidate?

MAGI: "Parliamo comunque di organici importanti e non delle posizione attuale in classica, quindi dico Ancona, Maceratese, Fermana e poi Civitanovese per una serie di motivi."
BACCI: “L’Ancona su tutte, ma anche la Civitanovese; aggiungerei Maceratese e Fermana anche se non sono partite benissimo. E poi la Vis Pesaro, può fare di tutto, ha giovani brillanti..”

Come immaginate la sfida Vis Pesaro-Jesina a 24 ore dall’evento?

MAGI: "Un derby è inimmaginabile, troppe varianti possono indirizzare la partita in un verso o nell’altro!"
BACCI: "Dura, la Vis è una squadra votata all’attacco, ma noi andremo a Pesaro per vincere, regaleremo ad entrambe le tifoserie un bello spettacolo, non abbiamo i pronostici a favore ma una cosa è certa, cercheremo di portare a casa tre punti.”

Due parole sul mister avversario.

MAGI
: "Sono contento per lui, abbiamo seguito fino ad oggi lo stesso percorso quindi gli auguro i migliori successi da lunedì prossimo in poi!"
BACCI: Ci conosciamo già. Magi è un mister molto preparato, sa leggere bene le partite e tirar fuori il meglio dei suoi giovani. Anche se la nostra è una storia parallela, lui ha già un anno di serie D alle spalle, sempre nella panchina della Vis, non è poco..Per me è la prima stagione in D, anche se devo dire che ogni partita vale un anno per l’intensità, è un pentolone in bollore!”

Un appello ai tifosi in vista di questa partita.

MAGI: "Di venire allo stadio numerosi, di divertirsi e di passare una bella domenica ……"
BACCI: “Chiedo ai nostri tifosi di continuare a fare quello che fanno, ossia dare il massimo, nonostante i problemi sanno che i giocatori in campo danno il cento per cento. Dateci lo stesso calore domenica.”

Un giocatore che vorreste avere nella vostra squadra, di quella avversaria.

MAGI: "Conosco alcuni giocatori, ottimi giocatori, della Jesina ma ho grande fiducia nei miei giocatori che mi tengo ben stretti!"
BACCI: "Senza ombra di dubbio il 94' Ridolfi perché è un giocatore di qualità indubbie, di under ha solo l’età anagrafica, e in più è un giocatore completo nel suo ruolo. Tutte le squadre di serie D dovrebbero desiderare un giocatore così!”


di Cristina Carnevali e Luca Pandolfi





Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2013 alle 09:31 sul giornale del 30 settembre 2013 - 2311 letture

In questo articolo si parla di sport, luca pandolfi, giuseppe magi, cristina carnevali, francesco bacci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Sne





logoEV
logoEV