Quantcast

Calcio: Biagio Nazzaro corsara a Trodica, 1-3 per i ragazzi di mister Gianangeli

Biagio Nazzaro 3' di lettura 29/09/2013 - Bella vittoria della Biagio Nazzaro al cospetto di un coriaceo Trodica, una Biagio che ha lottato indomita per tutta la partita ed ha creato delle buone trame di gioco, conquistando tre preziosissimi punti per la sua asfittica classifica.

Una condotta di gara quasi perfetta fino al 90', anche se nei 5 minuti di recupero si e' sofferto per alcune amnesie e sbavature di troppo nella difesa, su cui si dovrà riflettere durante la settimana: un gol di troppo quello siglato da Petruzzelli e, al 95', un gol annulato per fuorigioco al Trodica..altrimenti sarebbe stato davvero un pareggio assurdo e beffardo.

Fin dalle prime battute la Biagio ha lottato su ogni pallone contro un avversario tosto,specie a centrocampo, cercando di portare pressione alla difesa ospite:
al 5' il difensore del Trodica sbaglia un retropassaggio, su pressing alto della Biagio, e De Crescenzo - uno dei migliori in campo - approfitta, lascia partire un rasoterra su cui Recchi nulla puo' ed e' il vantaggio dei rossoblu. E' 0-1.

Il proseguo della gara vede una Biagio attenta, che tiene lontano dalla sua area gli attaccanti del Trodica, i quali si rendono pericolosi al 35' con il numero 9 che entra in area e lascia partire un bel diagonale che esce di poco sfiorando il palo, ma la Biagio ribatte colpo su colpo con delle belle ripartenze dove si ergono a protagonisti Domenichetti, Cantarini e Severini.
Si va al riposo con la Biagio in vantaggio di misura sui locali.

Squadre in campo per il secondo tempo: al 55' arriva il pareggio del Trodica, su punizione dai 10 metri dal limite, la palla arriva a Polinesi che svetta piu' alto di tutti ed insacca alle spalle di Pandolfi.
La Biagio non si scoraggia e riprende a macinare gioco tenendo sempre in apprensione la difesa del Trodica.
Al 67' bello scambio tra Gabrielloni e De Crescenzo: quest'ultimo, entrato in area, viene spinto a terra dal suo diretto marcatore, l'arbitro decreta il rigore e dal dischetto Gabrielloni riporta in vantaggio la Biagio.

Il Trodica impensierisce la difesa rossoblu ma Fenucci e compagni fanno buona guardia. Sullo scadere è la Biagio a tenere in apprensione la difesa del Trodica: dopo una bella ripartenza corale la palla arriva a Severini che, dal limite, lascia partire al volo un fendente che si insacca sul sette alla sinistra di Recchi per il goal del 1-3, un goal da cineteca che da solo vale il prezzo del biglietto.

Da qui fino al fischio finale da segnalare l'espulsione al 69' di Frulla per doppia ammonizione; alcuni svarioni difensivi sul finale fanno tremare una Biagio che nei 5' minuti finali ha rischiato di compromettere una partita quasi vinta.

Oggi, nonostante le sconfitte precedenti dovute a situazioni contingenti e poco fortunate, la Biagio ha dimostrato di avere le capacità di costruire e fare quadrato, e potrà dire la sua in questo campionato per ottenere la salvezza. Ora resta da riflettere sulle incertezze difensive, che hanno costituito forse le uniche sbavature di un'ottima prestazione: da Trodica si riparte con piu' autostima e certezza nei propri mezzi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2013 alle 19:34 sul giornale del 30 settembre 2013 - 889 letture

In questo articolo si parla di chiaravalle, sport, calcio, biagio nazzaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/SpI





logoEV
logoEV