Quantcast

Montecarotto: CAT 'residenza per anziani ristrutturata, a quando la riapertura?'

Anziani 1' di lettura 28/09/2013 - A quasi due anni e mezzo dalla chiusura per lavori di ristrutturazione che avrebbero dovuto essere conclusi in sei mesi, nessuna notizia si ha riguardo la riapertura della RSA anziani di Montecarotto, nonostante i lavori siano stati ultimati.

La mancata riapertura si inserisce in un quadro di diminuzione cronica dell’offerta dei posti che da 60, da anni è invece non superiore a 30 (chiusura-riapertura Filottrano, Cupramontana con disponibilità del 50%).

Un quadro in cui si penalizzano pesantemente i malati che avrebbero bisogno di prosecuzione di cure che rimangono più tempo in ospedale o vengono rimandati a casa quand’anche le condizioni non lo consentirebbero, determinando peraltro, ripetuti passaggi al pronto soccorso e rientro in ospedale.

Da mesi viene chiesta (sindacati, Comuni) una parola chiara all’ASUR circa la riapertura, ma nessuna risposta viene data; peraltro pare trovare fondamento la voce della intenzione di non gestire più con personale interno la struttura ma di affidare la gestione ad un soggetto esterno.

Una logica di tipo strettamente economicistico nella quale pare evidente la ricerca dell’adempimento a detrimento di quella della qualità. Difficile non chiedersi e chiedere quanto personale in più si sia e stia utilizzando con il perdurante funzionamento del nuovo ospedale e quanto dello stesso potrà essere recuperato se a gennaio, come si assicura, avverrà il trasferimento presso il nuovo ospedale.

Dunque è tempo di risposte chiare, senza dilazioni e ambiguità. I malati non autosufficienti ed i loro familiari le attendono da troppo tempo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2013 alle 18:49 sul giornale del 30 settembre 2013 - 1479 letture

In questo articolo si parla di attualità, montecarotto, residenza anziani, Comitato Associazioni Tutela

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Sof





logoEV
logoEV