Tre ragazze di Jesi intervistate alla première mondiale di Catching Fire

sara, laura e clizia alla première di Londra di Catching Fire 3' di lettura 13/11/2013 - Tre ragazze di Jesi intervistate alla Premiere Mondiale di “Catching Fire" a Londra: armate di sacchi a pelo e tanta pazienza si sono messe in fila il giorno prima dell'evento per poter vedere da vicino le loro star preferite.

“Catching Fire” è il secondo capitolo della trilogia “The Hunger Games”, e l'11 novembre è stato presentato in anteprima mondiale a Londra e nella giornata del 14 novembre farà il suo debutto al Roma Film Festival. Un evento davvero imperdibile per i fan soprattutto perché a Leicester Square a Londra si è presentato il cast al completo con Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson e Liam Hemsworth tra i protagonisti più attesi.

Così, alla première mondiale di “Catching Fire” si sono presentati in più di mille persone proveniente da tutto il mondo e tra i fan “in fiamme” - nonostante la pioggia battente - c'erano anche Sara Pergolini (23 anni di Jesi), Laura Pergolini (33 anni di Jesi) e Clizia Mirone (24 anni di Castelferretti). “Siamo delle appassionate di cinema e della saga di Hunger Games” - ha spiegato Sara - “Per noi, la scintilla si è accesa quando, sul grande schermo, abbiamo visto Jennifer Lawrence urlare: “Mi offro volontaria come tributo!”

Per questo il trio marchigiano non ci ha pensato due volte, e ha fatto coincidere la vacanza con la World Première della loro saga preferita. “Siamo arrivate a Leicester Square intorno alle 11 del mattino del 10 novembre, il giorno prima dell'evento. Non essendo la nostra prima première e vista l'importanza della saga, eravamo già consapevoli e pronte a dover affrontare una notte in piazza. Per questo motivo siam partite dall'Italia munite di maglioni di lana molto pesanti e plaid. A Londra poi abbiamo comprato anche dei sacchi a pelo”.

All'arrivo in piazza un gruppo di ragazzi aveva preso in mano la situazione disponendo i fan in fila, secondo l'ordine di arrivo e assegnando a ciascuno un cartellino con un numero. Sara, Laura e Clizia erano rispettivamente i numeri 86-87-88. Il mattino seguente in fila c'erano più di 400 persone e a fine serata la piazza era gremita di fan. “L'organizzazione è stata ottima” - ricorda Sara - “tutti si sono impegnati a rispettare la fila. Un ringraziamento in particolare va alla security che ci ha controllati durante la nottata e ci ha anche fornito dei poncho-keeway di plastica per ripararci dalla pioggia”.

Dopo una lunga attesa le tre ragazze sono riuscite ad arrivare vicino al palco: una posizione perfetta per incontrare e parlare con gli attori e ad avere gli autografi di quasi tutto l'incredibile cast: “sono stati tutti molto disponibili, concedendo a tutti i fan foto ed autografi sotto la pioggia. Io in particolare non vedevo l'ora di poter vedere dal vivo Jennifer Lawrence. Il Red Carpet lo si vive in maniera molto intensa ed adrenalinica e quando si arriva alla fine resta l'incredulità e la gioia di aver vissuto un'esperienza quasi surreale”.

Ma a rendere unico questo red carpet per Sara, Laura e Clizia è stata l'intervista che la presentatrice della serata ha fatto alle ragazze in diretta mondiale sul canale di Yahoo (minuto 24 del video). “Beh, non ce lo aspettavamo proprio! La presentatrice è stata chiamata a gran voce da due ragazze brasiliane dietro di noi che volevano assolutamente essere riprese e parlare della loro esperienza. E' stato un impatto fortissimo e, pur conoscendo l'inglese abbastanza bene, l'emozione ha impedito di pronunciare frasi di senso compiuto!”.

Dopo Londra, il cast del film infiammerà Berlino e Madrid per poi raggiungere Roma nel pomeriggio del 14 novembre. E anche lì, c'è da scommetterci, ad attenderlo ci sarà una folla urlante.

Le foto pubblicate sono di proprità di Sara Pergolini.








Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2013 alle 22:14 sul giornale del 14 novembre 2013 - 2218 letture

In questo articolo si parla di isabella agostinelli, spettacoli, jennifer lawrence, catching fire, london première, josh hutcherson, liam hemsworth, donald sutherland, stanley tucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/UrO





logoEV