Quantcast

Giunta: via libera ai lavori per la sicurezza nelle scuole Rodari, Collodi e Lorenzini

scuola collodi 3' di lettura 23/11/2013 - Nell'ambito degli interventi di riqualificazione e messa in sicurezza delle scuole, la Giunta comunale, nella sua ultima seduta, ha approvato il progetto preliminare per la manutenzione straordinaria e la riqualificazione degli edifici scolastici di competenza dell'Istituto comprensivo San Francesco non oggetto in passato di interventi significativi.

Si tratta della scuola per l'infanzia Rodari, della primaria Collodi e della scuola di primo grado Lorenzini per un investimento complessivo di oltre 350 mila euro.

Proprio alla Lorenzini, con oltre 50 anni di storia alla spalle, sono previsti gli interventi principali al fine di migliorare la sicurezza e la piena funzionalità degli spazi esistenti. Già nei prossimi giorni prenderanno il via i lavori di impermeabilizzazione ed isolamento termico dell'edificio che ospita la segreteria e la dirigenza.

Un intervento propedeutico alla realizzazione di un impianto fotovoltaico da 19,4 kWp (kilowatt di picco), integrato con impianto geotermico per la climatizzazione invernale ed estiva dei locali sottostanti. Quest'ultimo sarà realizzato dalla Cpl Concordia, la società che ha in gestione l'appalto calore.

Ma sarà questo solo l'inizio di un programma di interventi che continuerà con le verifiche sismiche sugli altri due edifici che ospitano gli alunni.

In questi due fabbricati ed in quello che ospita la palestra si procederà poi al rifacimento delle coperture, ormai deteriorate con conseguenti infiltrazioni d'acqua, con la rimozione del manto presente e la posa in opera di una nuova guaina. Contestualmente, saranno ripristinati i cornicioni in cemento armato di tutti gli edifici in quanto in molti punti presentano rigonfiamenti, fessurazioni e distacco di porzioni di intonaco e si procederà anche alla manutenzione dei pluviali di scarico.

Nella palestra saranno poi effettuati lavori per ricavare due spogliatoi con relativi servizi. Data la vetustà dei servizi igienici è prevista, oltre ad una migliore distribuzione degli spazi, anche il rifacimento completo degli impianti idrico-sanitario ed elettrico, il rifacimento di pavimentazione e rivestimenti, nuovi apparecchi sanitari e la tinteggiatura dei locali. Sarà previsto anche un locale attrezzato per disabili.

Coinvolge la Lorenzini ma anche l'attiguo Collodi, invece, l'intervento per riqualificare e recintare l'area verde esterna ai due plessi. Queste scuole, infatti, non presentano delimitazioni e chiunque può entrarvi, fatto che ha causato nel corso degli anni danneggiamenti anche importanti, senza contare la scarsa sicurezza per gli alunni della primaria.

Per quanto riguarda il muretto di cinta della Lorenzini, alto meno di un metro e costituito da vasche in cemento riempite di terra, è previsto il riempimento in cemento per fissare balaustre dove installare una recinzione per un'altezza di un metro e 60 centimetri, delimitando in maniera più marcata l'area scolastica.

Interamente recintata, con rete metallica, anche la scuola Collodi, così da permettere agli alunni la piena fruibilità degli spazi verdi esterni.

Infine, per quanto riguarda la scuola dell'infanzia Rodari saranno effettuati lavori di ridistribuzione interna dei locali per aumentare gli spazi a servizio dell'attività didattica. Per quanto riguarda l'esterno, sarà messa in sicurezza la rampa posta sul retro e sistemati parapetto e pavimentazione per una maggiore sicurezza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2013 alle 10:55 sul giornale del 25 novembre 2013 - 2126 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, lavori, scuola collodi, Comune di Jesi, Istituto Comprensivo San Francesco, Scuola Rodari, sicurezza delle scuole, Scuola Lorenzini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/UWh