contatori statistiche

Monsano: il Consiglio approva il registro delle unioni civili, 'un atto di civiltà'

registro delle unioni civili 2' di lettura 01/12/2013 - Il Consiglio comunale di Monsano, nella sua seduta di venerdì 29 novembre, oltre all’assestamento generale del Bilancio di Previsione 2013, meta obbligata nell’iter dello strumento finanziario, certificato dal Revisore dei Conti, Dott. Giuseppe Goro, ha approvato all’unanimità la mozione presentata dal capogruppo di maggioranza, Paolo Campanelli, riguardante l’adozione di un “Registro comunale delle Unioni Civili”.

La mozione si inquadra come un atto di civiltà e di riconoscimento di princìpi che trovano fondamento costituzionale negli artt. 1, 3, 29 della Costituzione, in quanto “…l’unione civile non si pone in contrasto con la famiglia, così come riconosciuta e garantita dalla Costituzione dall’art. 29, posto che la Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio e pertanto, nel riconoscere e sottolineare l’importanza della famiglia, non esclude all’evidenza il sorgere o l’esistenza di atti e formazioni sociali (previste e tutelate dall’art. 3 della Costituzione) le cui finalità siano meritevoli di tutela e non contrastanti con i principi costituzionali”.

Se la creazione di un nuovo status personale non può certamente che spettare al legislatore statale, deve riconoscersi al Comune, in proposito, la possibilità di operare in materia nell’ambito dei princìpi e delle regole fissate dalla legislazione statale e per le finalità ad esso assegnate dall’ordinamento. Fermi restando i registri previsti dalla legge e dal regolamento anagrafico, il Comune possa istituire uno o più elenchi per fini diversi ed ulteriori rispetto a quelli propri dell’anagrafe organizzati secondo dati ed elementi obbligatoriamente contenuti nei pubblici registri anagrafici.

Il Registro assume quindi un dovuto effetto di pubblicità e di riconoscimento sociale ai fini e agli scopi che l’Amministrazione comunale ritiene meritevoli di tutela. In esso verranno iscritte, seguendo la distinzione operata dalla legge, le persone legate da vincoli non “legali” (matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela) ma solamente da vincoli affettivi, estendendo a loro i benefici concessi dall’Amministrazione comunale alle coppie coniugate, per quanto compatibili.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2013 alle 11:42 sul giornale del 02 dicembre 2013 - 1801 letture

In questo articolo si parla di attualità, monsano, Comune di Monsano, registro delle unioni civili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Vj2





logoEV
logoEV