Quantcast

Arcioni, Gianangeli e Quattrini (M5S): 'Bacci, Mancinelli e la monnezza'

3' di lettura 08/12/2013 - "Non sono un esperto, ma di certo la sensazione e' che a parità di costi, ipotizziamo questo, avremo un servizio migliore". E' questo il commento tranquillizzante per i cittadini jesini con cui il Sindaco Bacci "benedice" l'ingresso di Jesi in Anconambiente Spa e la “Santa Alleanza” con il non plus ultra del PD locale, nientepopòdimenochè il Sindaco Mancinelli di Ancona.

Anconambiente Spa e' società che da anni chiude i bilanci in perdita, partecipata da vari Comuni della nostra Provincia tra cui, a maggioranza, dal Comune di Ancona, che negli anni ha affidato le presidenze con modalità degne del tristemente noto “manuale Cencelli”, con il neo Presidente socialista Gitto succeduto al verde/PD (?!) Marchetti.

Strano che il Sindaco Bacci, che di mestiere non fa l'imbianchino, dichiari di non essere un esperto dopo aver affermato anche di essere a conoscenza di un piano industriale, ovviamente all'insaputa dei Consiglicomunali di Ancona e Jesi, cioè dei rappresentanti di quei cittadini chiamati ogni anno a coprire di tasca propria le inefficienze del sistema dei rifiuti locale.

Saremmo proprio curiosi di conoscerlo, questo piano industriale: purtroppo per i nostri Sindaci, i Consiglieri del MoVimento 5 Stelle non si bevono la favola che se un'azienda gestita male si ingrandisce o fa una fusione significa che poi ci saranno pareggi di bilancio o addirittura utili: se non ci saranno gli indirizzi di governo corretti, proseguiranno le solite perdite cui Anconambiente Spa ha abituato i cittadini dei Comuni soci ogni anno in occasione della presentazione del bilancio.

Contrariamente ai nostri politici che, a questo punto, giustamente si definiscono "non esperti", noi Consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle abbiamo approfondito la materia e ci stiamo avvalendo di veri esperti che coinvolgiamo negli incontri pubblici che stiamo tenendo su tutto il territorio provinciale.

Chi partecipa a questi incontri capisce perfettamente che si possono abbassare i costi ed aumentare i ricavi, come accade già oggi in altre città, a patto che si delineino precise politiche sui rifiuti, cosa che i nostri sindaci pare si guardino bene dal fare.

Ormai non ci sorprende più vedere ovunque sindaci PDL e PDmenoL adoperarsi in scelte che sembrano fatte più per non danneggiare eventuali lobbies che traggono profitto dalla gestione attuale dei rifiuti che per tutelare gli interessi dei cittadini. Non vorremmo trovarci a prendere atto che certa malapolitica sia contagiosa anche fra i certi “sedicenti “civici”.

Continuano intanto gli incontri e le assemblee pubbliche del MoV 5 Stelle sul territorio, per portare numeri e testimonianze di esperienze virtuose e per indicare proposte ed iniziative che possano permettere a tutti i cittadini di fare quadrato attorno ai propri diritti, affinché il territorio e le persone decidano come debbano essere organizzati i loro servizi, a partire da quello della gestione rifiuti cha va ad interessare direttamente le tasche dei cittadini, l’Ambiente, la loro Salute ed i loro Diritti.

Saremo: martedì’ 10 dicembre alle ore 21.00 ad AGUGLIANO, Sala Consiliare; mercoledì 11 dicembre alle ore 21.00 a OSTRA, Sala Grande del Comune, piazza dei Martiri; giovedì 12 dicembre 2013, alle ore 21.00 a MOIE, Sala in Via Risorgimento 135.


da Quattrini, Arcioni, Gianangeli
Movimento 5 Stelle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-12-2013 alle 18:30 sul giornale del 09 dicembre 2013 - 817 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, Anconambiente, Movimento 5 Stelle, Quattrini, Arcioni, Gianangeli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/VHo





logoEV
logoEV