contatori statistiche

Al via 'Ninfe & Satiri', la nuova stagione teatrale comica al Circolo Cittadino

Ninfe e Satiri, la stagione teatrale comica della fondazione Lanari 3' di lettura 11/12/2013 - Dopo il grande successo che a maggio scorso ha salutato il debutto della Sala del Lampadario del Circolo Cittadino di Jesi come sede quanto mai azzeccata di spettacoli brillanti, ora quella esperienza si trasforma in vera e propria stagione teatrale comica, articolata attraverso tutto l’inverno con il marchio specifico e suggestivo di “Ninfe & Satiri”.


Si è aperta mercoledì 11 dicembre la vendita dei biglietti di questa nuova stagione teatrale che raddoppia l’offerta di spettacolo in atto in città da parte del Teatro Pergolesi: un cartellone specializzato nel genere comico che presenta ben sei spettacoli, che a partire dal 19 dicembre si succedono a cadenza ricorrente ogni tre settimane, sempre di venerdì, con inizio alle 21.30.

Ciascuna serata inizia però alle 20.30, e qui sta la caratteristica che distingue la nuova stagione teatrale jesina nel panorama regionale, perché prima dello spettacolo è possibile fruire di degustazioni a buffet, in un contesto conviviale che richiama le atmosfere conviviali del “cafè-chantant” o del “teatro di rivista”, trasformando l’appuntamento in qualcosa di più di un semplice evento teatrale. Infatti, il pubblico è disposto non nel consueto assetto di platea, ma ai tavoli, creando con ciò una situazione emozionale particolare che arricchisce i contenuti artistici della scena con una capacità di socializzazione che è proprio il plusvalore caratterizzante dell’iniziativa.

Per questo, già dalle prime uscite di maggio, in molti hanno già ribattezzato il “Teatro Cabaret di Jesi” – come si chiama lo spazio teatrale appositamente allestito nella Sala del Lampadario del Circolo Cittadino- come “il Salone Margherita delle Marche”, sottolineando la peculiare brillantezza della serata in quanto tale, a prescindere dai suoi contenuti artistici, che pure sono di alto rilievo: da dicembre ad aprile si alternerà infatti sulla scena del nuovo teatro jesino il meglio della produzione comica dei teatri romani, presentando titoli “di grido” e artisti di punta del genere satirico che vanno per la maggiore nella Capitale.

Prodotta dalla Fondazione “Lanari”, per la direzione artistica di Gianni Gualdoni, in collaborazione con l’Ente Circolo Cittadino, la stagione teatrale debutta giovedì 19 dicembre con una novità che è già un “cult” e si sta rivelando il fenomeno comico dell’anno: “Fanculo il PIL”, spettacolo scritto e interpretato da Sandro Torella, in cui si ride fragorosamente ma si penetra anche a fondo tra i segreti e i “non detti” dell’attuale sistema economico-finanziario internazionale, tra divertimento sfrenato e presa di coscienza della realtà contemporanea.

Segue il 10 gennaio “L’ammazzo col gas”, commedia che focalizza a suon di risate le dinamiche di coppia, scritta e interpretata da un colosso della comicità com’è Roberto D’Alessandro.
Negli spettacoli successivi, nomi di rilievo del teatro brillante come Nadia Perciabosco, Laura De Marchi, Mago Mancini, Francesca Nunzi –drammaturga e attrice di grande vis comica e sensualità, già musa cinematografica di Tinto Brass- per concludere poi la stagione venerdì 4 aprile con una nuova produzione appositamente realizzata: “Parola di Adamo, parola di Eva”, commedia liberamente ispirata al classico dell’umorismo di Mark Twain “Diario di Adamo ed Eva”.

I posti – divisi tra sala con disposizione ai tavoli e palco con disposizione in poltrona - sono limitati e la biglietteria è attiva da mercoledì 11 dicembre in prevendita, presso il Circolo Cittadino di Jesi, con ingressi da 20 a 13 euro: info: 0731-082289; 0731-4684. www.fondazionelanari.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2013 alle 22:58 sul giornale del 12 dicembre 2013 - 2051 letture

In questo articolo si parla di jesi, spettacoli, istituto gianni gualdoni, fondazione Lanari, stagione teatrale comica, ninfe, ninfe e satiri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/VSc





logoEV
logoEV