contatori statistiche

Calcio: scontro al vertice, la Biagio cede il passo alla Sambenedettese

Biagio Nazzaro 3' di lettura 22/12/2013 - Nel catino desolatamente vuoto di San Benedetto, a causa della squalifica inflitta dalla disciplinare, la Sambenedettese riesce a prevalere a fatica sulla Biagio per 2-1.


Una gara in cui la Biagio Nazzaro esce a testa alta, in virtu' di una buonissima gara specie nel secondo tempo, dove ha messo in seria difficolta' la squadra di casa, con una condotta coraggiosa, tanto chese la partita fosse finita con un risultato di parita' nessuno avrebbe potuto gridare allo scandalo.

Prevale la Sambenedettese in virtu' di un maggior tasso tecnico in alcuni suoi elementi chiave come Padovani e il temibile Tozzi Borsoi che possono risolvere le partite in qualsiasi momento, come hanno fatto anche con la Biagio.

Nella prima mezzora la Biagio è apparsa troppo contratta e con eccessivo timore reverenziale nei confronti della Sambenedettese che gia' al 7' impensierisce Falcetelli con un bel tiro di Padovani deviato in calcio d'angolo.
Un minuto dopo altra occasione con il colpo di testa di Borsoi che finisce di poco a lato, è il preludio al goal che arriva al 13' dopo una bella azione corale della Samb: il pallone arriva appena dentro l'area all'accorrente Padovani che tira di prima intenzione ed insacca.

La Biagio non si scuote e subisce ancora due azioni pericolose: al 29' Borsoi manda fuori di poco ed al 41' Fedeli spara alto da pochi metri.

Due minuti prima dello scadere del primo tempo Gabrielloni, pescato solo davanti a Zuccheri, non riesce ad agganciare per il clamoroso pareggio.

Di tutt'altra musica la ripresa in cui la Biagio inizia con veemenza e coraggio e mette alla corde una Samb esterefatta che non riesce piu' a controbbattere con efficacia come nel primo tempo: al 49' Trudo entrato in area lascia partire un potente tiro deviato da Zuccheri; al 51' punizione di Cantarini, la palla arriva in area a Fenucci che colpisce di testa a botta sicura ma la palla sfiora il palo ed esce.

Al 63' da calcio d'angolo la palla arriva a Persiani che dal limite tira un fendente la palla fuori di poco; al 67' ancora Persiani impensierisce Zuccheri con un tiro al volo apppena dentro l'area deviato in calcio d'angolo. Arriva al 71' il meritato pareggio grazie ad un stratosferico tiro da 30 metri di Frulla, che si insacca all'incrocio dei pali, davvero tutto molto bello; purtroppo pero' la gioia dura poco perche' nell'unica azione in area biagiotta di tutto il secondo tempo della Samb, al 75' Borsoi e' piu' lesto di tutti e di testa a centro area insacca il goal del definitivo 2-1.

La Biagio non si scoraggia e costringe di nuova la Samb sulla difensiva alla ricerca del pareggio, che sembrava cosa fatta all'85' quando Frulla colpisce di testa a botta sicura in area, ma Zuccheri para da par suo e devia in calcio d'angolo.

Dopo 6' di recupero il sig.Donda fischia la fine delle ostitilita'. Vince la squadra piu' forte del campionato di Eccellenza, ma la Biagio ha dimostrato, se ancora ce ne fosse bisogno, di meritare ampiamente la sua posizione di classifica, con una condotta di gara che fa ben sperare per il proseguio del campionato. Nonostante la sconfitta, la gara di oggi ha detto che la Biagio puo' competere con qualsiasi squadra senza timori revenziali, per questo ai nostri baldi guerrieri biagiotti ed al suo bravo condottiero Gianangeli va detto un forte grazie per il meraviglioso girone d'andata disputato.

Ora il campionato si ferma fino al 5 gennaio per le fastivita' natalizie, per cui la Società coglie l'occasione per inviare a tutti gli sportivi biagiotti un sereno Natale ed un felice 2014.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-12-2013 alle 22:07 sul giornale del 23 dicembre 2013 - 1187 letture

In questo articolo si parla di chiaravalle, sport, calcio, sambendedettese, biagio nazzaro, eccellenza marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/WpE





logoEV
logoEV