Senigallia: poliziotti accusati di concussione, assolti Didimi e Faggiano

Tribunale 1' di lettura 23/01/2014 - Oggi la Corte d'Appello di Ancona ha ribaltato la sentenza di primo grado per due dei quattro agenti della Polizia Stradale di Senigallia indagati nel 2008 per concussione, assolvendoli con formula piena perché il fatto non sussiste.

Il terzo agente, Denis Battistini (ndr), invece, è stato riconosciuto colpevole dalla Corte d'Appello, con pena ridotta rispetto al primo grado, mentre il quarto, (Stefano Panoni ndr), che aveva optato per il rito ordinario, era stato condannato in precedenza.

A seguito della vicenda e in attesa della sentenza definitiva odierna gli agenti erano stati prima trasferiti e poi, secondo la legge, sospesi dal servizio. Oggi, dopo le determinazioni dei giudici di secondo grado, chiederanno il reintegro nelle proprie funzioni.

Il Segretario Provinciale del Sap, Filippo Moschella, esprime vivo apprezzamento per la decisione della magistratura, cui ci si è sempre affidati con piena fiducia, che ha inquadrato esattamente e con imparzialità tutto il castello accusatorio, ritenendolo infondato per i due assolti, il Sovrintendente Manlio Didimi e l'Assistente Luigi Faggiano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2014 alle 15:45 sul giornale del 24 gennaio 2014 - 2356 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tribunale, Sap, sindacato autonomo polizia, concussione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Xt2