Lo sfogo di un cittadino, 'Vallesina sotto attacco di bande di ladri'

ladri 2' di lettura 31/01/2014 - La redazione riceve e pubblica la lettera firmata di un cittadino sulla questione della sicurezza in Vallesina.

Ci risiamo,anche due giorni fa nella frazione di Moie di Maiolati si sono verificati dei furti in appartamenti come oramai si sta verificando da due settimane a oggi. Ma direte voi, niente di strano visto che la Vallesina ultimamente è stata presa di mira da bande slave di provenienza dalla vicina umbria (così riferiscono le forze dell'ordine), quello che risulta grave è che questi signori non entrano solo nelle case momentaneamente disabitate, ma entrano anche dove all'interno degli appartamenti in quel momento ci sono i proprietari.

Purtroppo anche io e mia moglie, poco tempo, fa abbiamo avuto questa brutta esperienza e trovando il ladro faccia a faccia siamo stati anche minacciati. Forse oggi abitare nella propria abitazione è diventato un pericolo, visto che questi ladri anche se catturati dalla forze di polizia, se non commettono atti gravi verso la persona, vengono rilasciati il giorno dopo.

Ho scritto questa lettera perchè la Vallesina è sotto scacco di queste bande di ladri provvisti di scanner per trovare immediatamente oro e preziosi, mezzi per scassinare le serrandine o le grate di ferro (mola con disco d'acciaio) e cacciaviti molto lunghi che all'occorrenza si trasformano in arma di offesa. Questi signori non hanno nessuno scrupolo per la persona che si trovano di fronte e rubano quei pochi oggetti personali o ricordi di persone amate che non ci sono più.

Ma le amministrazioni cosa fanno per salvaguardare i cittadini da questo pericolo? Assolutamente niente. Nessun avviso ai cittadini per non metterli in apprensione, ma non è forse peggio non sapere niente e trovarsi in casa dei ladri? Nomn ci sono pattugliamenti da parte delle forze dell'ordine e soprattutto nessuna assemblea comunale per discutere di questi gravi fenomeni.

La Vallesina è sotto scacco, noi dobbiamo reagire, la politica deve agire e creare i presupposti per fare ritornare un pò di serenità tra le famiglie e non essere soggiogati da questi ladri che ci minacciano da vicino sapendo che noi cittadini abbiamo le mani legate. Non ci possiamo difendere solo chiudendo la porta o abbassando le serrande, qualcuno ci deve aiutare, visto che le istituzioni ci hanno abbandonato e non abbiamo altro rimedio se non quello di sporgere una denuncia.

Firmato dal cittadino Renato Latini






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2014 alle 11:46 sul giornale del 01 febbraio 2014 - 2272 letture

In questo articolo si parla di furti, attualità, sicurezza, ladri, furto, Vallesina, ladro, reato, lettera firmata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XN2





logoEV