Forzano la portiera del furgone in sosta per rubare. Carabiniere sorprende due nomadi, arrestati

furto con scasso 1' di lettura 03/02/2014 - Nella mattina di lunedì, un Carabiniere in servizio a Jesi, libero dal servizio e in borghese, transitava in via Verdi intorno alle 11, quando ha notato due uomini avvicinarsi a un furgone Fiat Scudo parcheggiato e maneggiare in maniera strana vicino alla portiera del lato passeggero.


Dopo aver preso qualcosa dal cassettino i due uomini si allontanavano velocemente, guardandosi attorno con fare agitato. Insospettito il Carabiniere in borghese li ha seguiti avvisando la Centrale dei movimenti sospetti.

Raggiunti e fermati da altri militari in viale della Vittoria, i due nomadi sono stati perquisiti e trovati in possesso di denaro contante (poche decine di euro), poi accertato essere stato prelevato dal portafogli che avevano appena rubato.

Rintracciato il proprietario del veicolo è stato accertato ciò che i militari sospettavano: era stato commesso un furto dopo l'effrazione della portiera del furgone parcheggiato in via Verdi.

Sono stati gli stessi ladri a confessare il furto, giustificandosi che non trovando lavoro sono costretti a rubare per mangiare. I due nomadi residenti a Jesi, F.L. di 36 anni e B.P. di 50, sono stati arrestati in flagranza di reato e si trovano ai domiciliari in attesa del direttissimo.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2014 alle 16:54 sul giornale del 04 febbraio 2014 - 2251 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, jesi, arresto, furto, nomadi, furgone, scasso di un'auto, flagranza, cristina carnevali, effrazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XWw