San Marcello: minaccia i dipendenti con un taglierino, rapina alla Banca delle Marche

Furto 1' di lettura 03/02/2014 - Minaccia i dipendenti con un taglierino, li chiude nel ripostiglio e svaligia le casse. Una rapina lampo quella compiuta ieri pomeriggio ai danni della Banca delle Marche di San Marcello.

Intorno alle 15,30 un uomo, col volto inizialmente scoperto, dalla corporatura minuta, è entrato nella filiale. Una volta dentro si è alzato una sciarpa per coprirsi il volto e ad ha estratto un taglierino puntandolo contro la cassiera e il direttore.

L'uomo, dall'accento meridionale, con un balzo ha scavalcato il bancone e ha spinto i due dipendenti e un cliente, che in quel momento si trovava in banca, all'interno del ripostiglio chiudendoli a chiave. La cassiera era riuscita ad attivare l'allarme ma in pochi minuti il rapinatore è riuscito comunque a svuotare le casse e a scappare a bordo di un'auto che era stata rubata in mattina a Pianello Vallesina. A liberare i tre “prigionieri” è stato un secondo cliente che entrando in banca ha sentito le voci provenire dallo stanzino.

Sul posto sono arrivati anche i Carabinieri che hanno avviato le indagini e visionato le telecamere che hanno ripreso il volto del rapinatore. Il bottino si aggira intorno ai 10 mila euro.






Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2014 alle 23:58 sul giornale del 04 febbraio 2014 - 1560 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, rapina, san marcello, furto, taglierino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XXN