Scoperti trattori rubati per 1.5 milioni di euro: quattro le denunce

2' di lettura 18/03/2014 - Trattori e mezzi agricoli rubati per un valore di oltre un milione e mezzo di euro. È una refurtiva milionaria quella rinvenuta dai Carabinieri di Senigallia e Fano all'interno di due rimesse situate a Senigallia e a San Costanzo.

La scoperta è avvenuta a seguito di numerose indagini avviate per ricercare materie esplodenti abusivamente detenute dai presunti autori di numerosi incendi dolosi che si verificarono, dal 2012 al 2014, ai danni di macchinari e capannoni agricoli nelle campagne di Senigallia e Fano. Durante le indagini i militari hanno trovato due capannoni pieni zeppi di macchinari e trattori agricoli, tutti di provento di furto.

Si tratta di un trattore modello 50-70 New Holland rubato a Fano il 13 gennaio, di un cingolato modello TK-A-100 New Holland rubato a San Lorenzo in Campo a febbraio, di una seminatrice marca “Gaspardo” rubata nel novembre scorso a San Costanzo, di un erpice rotante marca “Spaccini” rubata il 7 marzo a Corinaldo, di un altro erpice rotante marca “Alpego” rubato a Senigallia il 13 marzo e di un carrello porta barra marca “Pegaso” rubato a Monteporzio ieri.

Una refurtiva del valore complessivo di un milione e mezzo di euro. Le due rimesse dove sono stati rinvenuti i mezzi pesanti sono di proprietà di P.P., un 51enne di Senigallia, e P.O., un 49enne, residente a Trecastelli, entrambi imprenditori agricoli e pregiudicati. I due sono stati immediatamente denunciati all'Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione in concorso continuata ed aggravata. Insieme a loro sono state denunciate, sempre per lo stesso reato, anche , G. M., 64enne di nato a San Costanzo, agente di commercio, e G. C., 59enne, anche lui di San Costanzo e agente di commercio. Secondo gli investigatori anche i due sarebbero “inequivocabilmente” coinvolti nella detenzione e ricettazione dei mezzi agricoli ritrovati.








Questo è un articolo pubblicato il 18-03-2014 alle 23:45 sul giornale del 19 marzo 2014 - 1636 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Z8b





logoEV