Mesturini: sulle nostre strade è strage di istrici, tassi, scoiattoli e ricci

1' di lettura 15/04/2014 - Dovendo percorrere strade di campagna per andare e tornare da casa, troppo spesso vedo animali selvatici investiti dalle auto: Istrici, tassi, scoiattoli, ricci..

Tassi ed istrici é vero che escono fuori col buio, però ho notato che quando si accorgono dalle luci dei fari, che l'auto sta per giungere, vanno a camminare sul ciglio della strada ed al primo cespuglio si dileguano, oppure si arrampicano senza problemi sulle rupi.
Mi sembra strano che non si riescano ad evitare.

A maggior ragione, se la strada é buia, si dovrebbe prestare più attenzione andando più piano anche per la propria incolumità, e gli animali si scansano da soli.

Tante volte me li sono trovati di fronte con l'auto.
Si porta un attimo di pazienza: rallenti o ti fermi, aspetti che esso si dilegui, dunque riprendi la marcia.

Nella foto che ho scattato, siamo sulla provinciale di sant' angelo.
La strada anche se non illuminata é abbastanza larga e diritta. L' impatto deve essere avvenuto proprio sul ciglio della carreggiata perché si vedono le macchie di sangue. E li mi sa che si é fatto poco per evitarlo.

Ovviamente mi auguro che non ci sia qualcuno che lo faccia apposta.








Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2014 alle 09:48 sul giornale del 16 aprile 2014 - 4270 letture

In questo articolo si parla di animali, Gabriele Mesturini, animali investiti e piace a eneabartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2A4





logoEV