Quantcast

S. Maria Nuova: parte il 9 maggio la XI edizione del 900Musica Festival

4' di lettura 26/04/2014 - Prenderà il via il 9 maggio l’undicesima edizione del 900Musica Festival di Santa Maria Nuova, appuntamento fra i più interessanti per gli appassionati di musica che viene proposto annualmente ad un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo dall’Amministrazione Comunale di Santa Maria Nuova sotto la direzione artistica di Maurizio Barbetti e Paolo Zannini.

Sono cinque gli appuntamenti di rilievo (tutti ad ingresso libero) per questa edizione che, in continuità con le precedenti rassegne, propone concerti di alto valore artistico e di grande varietà stilistica. “Tutte le direzioni” è il titolo del concerto che inaugura l’undicesima edizione di 900Musica Festival. Un titolo emblematico che sintetizza le scelte musicali ed artistiche che da sempre contraddistinguono la rassegna.

Ecco allora che i riflettori si accendono quest’anno su strumenti e programmi dall’identità molteplice, capaci di spaziare dal classico al popolare, dalla contemporanea al jazz e di mettere in luce potenzialità espressive inconsuete e sorprendenti.

Il 9 maggio - ore 21.15 Auditorium Divina Pastora di Collina - si inizia quindi con il trio di Mario Marzi ai sax, Simone Zanchini alla fisarmonica e Paolo Zannini al pianoforte, formazione da anni presente sui più importanti polcoscenici italiani ed internazionali. Insieme daranno vita ad un progetto nato dal desiderio di far conoscere la musica di artisti che partendo da fenomeni musicali di netto carattere popolare, sono giunti alla definizione di un linguaggio universale, filtrando e sintetizzando le proprie esperienze in una scrittura ricercata ed inconfondibilmente personale con la quale ricercare un punto d’incontro fra emozionalità, istinto e ricerca personale.

Il secondo appuntamento, da non perdere assolutamente, sarà con il duo di fisarmoniche Roberto Fuccelli e Valentina Cesarini: vincitori di concorsi nazionali e internazionali il duo è stato spesso ospite in trasmissioni televisive italiane ed estere.

Il 16 maggio - ore 21.15 teatro Comunale di Santa Maria Nuova - si esibirà in un programma “Tra sacro e profano” che li vedrà impegnati nell’interpretazione di musiche di Frescobaldi, Lully, Bach, Debussy e Piazzolla. Il terzo concerto sarà dedicato ad uno dei capolavori assoluti della musica di ogni tempo: le Suite per violoncello di J.S. Bach. A farne da tramite è Luca Signorini, uno più famosi violoncellisti italiani. Signorini è stato solista con le orchestre di Santa Cecilia, Maggio Musicale Fiorentino, San Carlo di Napoli, sotto la direzione, tra gli altri, di Carlo Maria Giulini, Daniele Gatti, Jeffrey Tate.
Nell’ambito della musica d’insieme ha collaborato con Uto Ughi, Ruggiero Ricci, Bruno Canino, Wolfang Christ, Felix Ayo, Franco Petracchi. Al concerto del 23 Maggio - ore 21.15 Auditorium Divina Pastora di Collina - dal titolo “Violoncelliade” eseguirà la I, la IV e la V Suite per violoncello solo di Bach.

Il quarto concerto si terrà il 30 maggio - ore 21.15 Chiesa di San Rocco Santa Maria Nuova - con due solisti affermati nei rispettivi strumenti: Maurizio Barbetti e Michele Selva. Il duo viola-sax è stato ispirato da un brano del compositore armeno Tigran Mansurian dedicato a Jan Garbarek e Kim Kashakian. La particolarità timbrica dei rispettivi strumenti, “Due colori del Novecento” danno nuova intensità alle musiche eseguite, quelle appunto di Mansurian, Daugherty, Roman e Berio. “Chi l’ha detto che le zampogne vanno suonate solo a Natale?” La risposta a questa domanda l’hanno data quattro giovani musicisti fondando la Zampogorchestra. Tutti con un diploma di conservatorio in tasca, hanno deciso che avevano una missione: rinnovare il repertorio di uno strumento antichissimo.
Per riuscire nell’impresa, l’ensemble ha pensato di dover azzardare, confrontandosi non solo con i brani della tradizione, ma anche con i classici del rock.

Scordatevi quindi per un attimo lo stereotipo dello zampognaro e provate invece a immaginare quattro musicisti armati di “bagpipe” che invece di intonare le musiche della tradizione natalizia, attacchino con riff irresistibili da vera e propria rock band! “ … bag to the future” nasce proprio dalla voglia di sfruttare al massimo le potenzialità di uno strumento come la zampogna alternando composizioni originali e arrangiamenti di brani famosi, in un viaggio sonoro in cui i ritmi e le melodie tradizionali virano verso il rock, il jazz, la musica classica.

Un incontro di generi e ispirazioni eterogenee, legate insieme da tanto groove, per un impatto travolgente. Appuntamento quindi da non mancare il 6 giugno alle 21.15 ai Giardini di Mura Boreali a Santa Maria Nuova.



...
...

Il cartellone del 900 Musica F...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2014 alle 15:04 sul giornale del 27 aprile 2014 - 1660 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Comune Santa Maria Nuova, santa maria nuova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/28H





logoEV
logoEV