Santinelli (Liste Civiche) presenta interrogazione sull'ubicazione della Guardia medica

Liste Civiche per l'Italia 2' di lettura 11/05/2014 - Cesare Santinelli, Consigliere Comunale del Gruppo Consiliare “Liste Civiche per L’Italia” ha presentato una interrogazione che verrà discussa nel prossimo consiglio comunale, avente ad oggetto la Guardia medica di Jesi.


Premesso che l'ambulatorio della Guardia Medica a Jesi è da anni all’interno del plesso della Croce Rossa Italiana sita in Via Gallodoro, sede inadeguata per la figura professionale della Guardia Medica, che in situazioni normali svolge il proprio lavoro all’interno del Pronto Soccorso dell’Ospedale della propria città;

pertanto non si capisce perché per anni a Jesi si è scelto di collocare l’ambulatorio della Guardia Medica ad alcuni chilometri dal Pronto Soccorso;

la Continuità assistenziale, meglio conosciuta come Guardia Medica, organizzata dall’Azienda Sanitaria Locale, funziona nelle ore notturne, nei giorni prefestivi o festivi ossia quando i medici di famiglia non sono a disposizione dei cittadini;

questo servizio si integra con il Pronto soccorso Ospedaliero, il 118, i punti di primo intervento che garantiscono l’assistenza in emergenza 24 ore su 24, sette giorni su sette;

infatti, la guardia medica potrebbe svolgere una importante funzione di filtro rispetto all'accesso al pronto soccorso dell’Ospedale Civile Jesino, già ampiamente intasato e con liste d'attesa anche di 5 ore; aggiungasi che moltissimi accessi sono caratterizzati da codici a basso rischio di pericolosità, quali bianco e verde;

invece, la presenza della guardia medica consentirebbe una funzione di filtro e smistamento, consentendo una valutazione preliminare della gravità dei sintomi lamentati e l'intervento nell'immediato qualora la patologia non necessiti di un intervento specialistico;

tale funzione di filtro non è sostituibile dalla preziosa attività del medico di base, il quale, vuoi per questione di orario, vuoi per coincidenza con l'attività di ambulatorio, non sempre è in grado di erogare una prestazione richiesta con urgenza, contrariamente alla guardia medica.

Considerato che:
Il 16 di luglio inizieranno i lavori di trasloco dei reparti dal vecchio Ospedale Civile del Viale della Vittoria al Carlo Urbani; ad annunciarlo sulla stampa locale è la stessa Direzione Area vasta2, il grosso dei trasferimenti avverrà nel periodo estivo, mentre per il Pronto Soccorso il trasferimento è previsto per fine anno.

Interroga il Sindaco per conoscere se l’Azienda Sanitaria Area Vasta2, per i motivi citati in premessa ha ravvisato l’intenzione strategica di trasferire la Guardia Medica prima al Pronto Soccorso del Viale della Vittoria poi al Carlo Urbani in previsione del trasloco definitivo.


da Cesare Santinelli
Capogruppo consiliare Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2014 alle 18:35 sul giornale del 12 maggio 2014 - 1048 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, jesi, Cesare Santinelli, guardia medica, interrogazione, trasferimento, liste civiche per l'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3WY





logoEV