Danni dall'alluvione: anche i proprietari delle seconde case vogliono gli sconti

alluvione senigallia 1' di lettura 07/06/2014 - In data 3 maggio scorso la mia casa di Senigallia è stata colpita dall'alluvione. Ho subito molti danni, elettrodomestici. arredo, impianto elettrico ecc.

Sul sito del comune di Senigallia nei giorni seguenti veniva pubblicato un elenco di aziende che per aiutare la popolazione offrono vari prodotti e servizi con una scontistica. In data 14.05 mi reco presso uno dei punti in elenco e acquisto una stufa a gas con lo sconto del 50% presentando copia atto di acquisto da cui si evince che sono proprietaria dell'immobile in oggetto, copia presentata al Comune dei danni subiti e atto notorio in cui attesto il luogo dove ho subito il danno.

Nlla giornata del 5 giugno mi reco nuovamente per acquistare un frigorifero, al momento del pagamento mi viene detto che tali sconti vengono praticati solo ai residente e non per i possessori di seconde case. Nessuna comunicazione in merito è apparsa sul sito del Comune in questi giorni. Alla luce di quanto sopra viene spontanea una riflessione : è questo il sistema per rilanciare il turismo e l'economia in una località ad altissima densità di seconde case?

Sappiamo perfettamente che il turista una volta perso difficilmente viene ri-fidelizzato. Secondo il mio punto di vista l'Amministrazione Comunale si dovrebbe attivare presso i fornitori affinché la scontistica venga estesa nuovamente a tutti i proprietari di case che hanno subito danni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2014 alle 11:00 sul giornale del 09 giugno 2014 - 2946 letture

In questo articolo si parla di attualità, alluvione, senigallia, Serenella Felcini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/5r4





logoEV