Quantcast

Equa la festa dal 3 al 5 luglio, settima edizione alla riscoperta del 'noi'

6' di lettura 26/06/2014 - La riscoperta del “NOI” quest’anno alla VII edizione di Equa La Festa che si terrà nelle giornate del 3, 4 e 5 luglio all’Ostello di Villa Borgognoni a Jesi.


L’Associazione SpaziOstello Onlus, costituitasi nel 2009 con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare Villa Borgognoni sede dell’ostello comunale e bene comune della città, organizza la VII edizione di Equa la Festa con il contributo delle Associazioni di volontariato: La Strada di Sergio, Centro Studi Libertari, Emergency, Libera Contro le Mafie, Mondo Solidale, Pane e Tulipani, ViaggieMiraggi Marche, Il Camaleonte, Amicizia a domicilio, Jesi Graffiti, Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi, Centro Educazione Ambientale Sergio Romagnoli - C.E.A., Cittadini del Burkina Faso residenti nelle Marche, REES Marche, Para un Principe Enano, Idealab Laboratorio Creativo,oltre alla Cooperativa sociale Opera che gestisce per conto del Comune l’Ostello e che anche quest’anno ha aperto le porte della villa alle associazioni di volontariato e alla città.

L’evento ha il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato Marche e il patrocinio del Comune di Jesi. “Ricomincio da NOI” è il titolo di questa edizione che affronterà i temi del patto di cittadinanza per i beni comuni, della “rivoluzione collaborativa“ dei cittadini attivi, del bene comune territorio , di nuovi stili di vita. Nei tre giorni della festa questi temi saranno approfonditi e dibattuti attraverso laboratori, incontri, spettacoli, mostre e video. E’ stata aperta una pagina Facebook “Contagiamoci esperienze di cittadinanza attiva –Jesi” con cui mappare alcune esperienze di cittadini attivi nel nostro territorio.

Alcuni di questi cittadini ed associazioni parleranno delle loro esperienze e dei loro progetti nella giornata di giovedì , sarà un confronto interessante da cui apprendere un modo nuovo di essere persona e cittadino. Equa La Festa 2014 sarà una tre giorni ricca di appuntamenti da non perdere. Ogni giorno sarà inoltre possibile visitare gli stand delle associazioni, delle aziende biologiche, partecipare a laboratori di ballo e laboratori creativi, sia per grandi che per i più piccoli, sarà possibile fruire di trattamenti benessere, incontrarsi al social cafè per gustare un caffè equo solidale, gustare piatti etnici e locali, accompagnati da bevande del commercio equo solidale, dal vino dei castelli e da una ottima birra artigianale. Diversi gli ospiti provenienti da varie parti della Regione e dell’Italia che parteciperanno agli incontri del tardo pomeriggio.

La serata di apertura vedrà tra i protagonisti del dibattito “ La Rivoluzione Collaborativa un altro modo di guardare la città e il territorio, un altro modo di guardare le persone” Fabrizio Rostelli di Labsus –Laboratorio per la sussidiarietà ( www.labsus.org) , responsabile del progetto Scuola di manutenzione civica dei beni comuni, che interverrà sul tema dei beni comuni portando l’esperienza di Rock your school di Roma e quella del regolamento approvato dal Comune di Bologna , sulla collaborazione tra cittadini ed amministrazione per la cura dei beni comuni.

L’Assessore alla partecipazione del Comune di Jesi , Rolando Roncarelli, ci porterà il punto di vista dell’Amministrazione e i progetti in corso. Al dibattito interverranno Gabriele Galdelli dell’Associazione Amicizia a domicilio che oltre a parlarci dell’impegno dell’associazione , farà il punto sulle varie esperienze di cittadinanza attiva raccolte ed ascoltate nell’incontro “Contagiamoci” delle ore 17.

Parteciperà al dibattito anche un rappresentante dell’Associazione “Casa delle Culture “ di Ancona Vallemiano che parlerà della Costituente dei beni comuni, iniziativa tenutasi a giugno ad Ancona . Venerdì 4 luglio sarà la volta di Giordano Mancini – Decrescita felice e Gas Misa e Nevola, di Piero Manzotti – Tea Natura, che interverranno al dibattito “Tempo, Relazioni, Ambiente ed Economia: quale possibile equilibrio?”. Saranno presenti e ci racconteranno le loro esperienze gli ideatori della banca del tempo di Ancona e Senigallia . Nella stessa giornata alle 17 si terrà il laboratorio “Costruire il senso del vivere insieme” con Fabio Ragonese.

Sabato 5 luglio si parlerà di “Canapa. Potenzialità economiche e sostenibilità ambientale “ con Antonio Trionfi Honorati che porterà la sua esperienza diretta di imprenditore agricolo e con Massimo Guido Conte GRE Marche . Al termine dell’incontro assisteremo ad una dimostrazione di trasformazione della canapa grazie all’arte di un vecchio cordaio. Il dibattito “Fiume Esino bene comune” , il contratto di fiume per una gestione sostenibile, chiuderà gli incontri del sabato. Del contratto di fiume parleranno Massimo Bastiani, coordinatore nazionale dei contratti di fiume, Riccardo Santolini, prof. di ecologia dell’Università di Urbino, Giuseppe Dini, coordinatore vigilanza WWF.

Nelle giornate di giovedì e venerdì dalle ore 17,30 laboratori di danza :contaminazioni africane e latinoamericane. Inoltre tutti e tre i giorni nello spazio video saranno proiettati, filmati e documentari sui beni comuni, sulla cittadinanza attiva, sul bene comune fiume sulla biodiversità e sostenibilità ambientale e le esperienze di cittadinanza attiva di Jesi e Vallesina.

La giornata di sabato dedicata al bene comune territorio e al Fiume in particolare, si aprirà con una biciclettata dall’Ostello alla Riserva Naturale Ripa Bianca con visita e pranzo al sacco , partenza alle ore 9,30. Anche quest’anno per tutte e tre le giornate il Centro Studi Libertari “L.Fabbri” organizzerà dei focus tematici su lavoro , sanità e cultura che contribuiranno ad arricchire ulteriormente il programma della festa.

Non mancherà dell’ottima musica: si parte con una anteprima il 28 giugno, Concerto all’alba con i “Morning Star Trio”, chitarra, sax e pianoforte accompagneranno il sorgere del sole e il cinguettio degli uccelli alla Riserva Ripa Bianca di Jesi , ore 5,30 , a seguire colazione del mattino. Da giovedì 3 luglio a sabato 5 luglio ascolteremo le percussioni del senegalese E.Kadim , a seguire “Quei fiori malsani” in concerto – rock , folk e blues; Danza e musica dell’America latina e dell’Africa con Rony Splinter e la sua banda, nella giornata di venerdì; e si chiuderà sabato con un concerto swing dalla Big Band .

Tra le novità di quest’anno”WEEKEND CON NOI” organizzato dalle Cooperative Sociali ViaggieMiraggi e Opera per unire alla partecipazione ad Equa La Festa , la visita al territorio e alla città di Jesi.
Per info e prenotazioni: marche@viaggiemiraggi.org

L’ingresso alla festa sarà libero e gratuito Informazioni: www.equalafesta2014.wordpress.com
Tel 3474821202 / 3737010410 /07312114264






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2014 alle 18:32 sul giornale del 27 giugno 2014 - 2203 letture

In questo articolo si parla di jesi, spettacoli, Equa la Festa, spaziOstello, settima edizione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/6rG