Trecastelli: Elena Morbidelli (Trecastelli ai cittadini), 'Il turismo chi l’ha visto?'

Elena Morbidelli 3' di lettura 02/07/2014 - Nella nuova amministrazione di Trecastelli chi ha la delega al turismo? Non appare specificamente tra le deleghe (pdf) dei nuovi assessori, non appare neanche tra le deleghe che il sindaco ha tenuto per sè. Il turismo: chi l’ha visto?

E’ una semplice dimenticanza? Forse sì, ma probabilmente indotta dal fatto che il turismo è una delega che scotta, difficile da gestire, attorno alla quale le reticenze, le ambiguità, i punti oscuri sono non pochi, a partire dalla gestione del Villino. anche se le dimenticanze, così come i lapsus, possono nascondere qualcosa di più profondo che non si è disponibili ad ammettere. E’ sicuramente indizio di una superficialità dell’approccio della nuova amministrazione, la cui inadeguatezza è chiara sin da questi dettagli.

Sono usciti numerosi articoli sul Villino nelle ultime settimane, nei quali viene ribadita la bontà della gestione, dove si sciorinano dati sulla frequenza: migliaia di presenze dall’apertura ad oggi. Ma è notorio che i primi giorni, vuoi per curiosità verso una cosa nuova, attesa da anni, costata 1.200.000 Euro, la gente andava. Ma risulta evidente, a chiunque abita a Ripe, o che passa in piazza per qualsiasi motivo, che il Villino appare spesso desolatamente vuoto, un vero peccato.

Ma rimangono senza risposta le domande che ponevamo: quanto costa la gestione del Villino Romualdo? Quanto costa le gestione del Museo? Come vengono individuati i soggetti che vi lavorano? Sono stati fatti bandi pubblici per reclutare gli operatori? La volontà di creare una fondazione non è mai stata smentita: è ancora in programma? Perché questa intenzione, se sciaguratamente fosse portata avanti, non è stata inserita nel programma elettorale?

In tutti gli articoli usciti non vi è traccia di risposta a queste domande. Inoltre apposite richieste in tal senso mandate in comune hanno avuto risposte tecnicamente corrette, ma non soddisfacenti, lunghe risposte nelle quali si rinvia alla consultazione del sito, nel quale sfido chiunque a trovare con facilità questi dati. La direzione che bisognerebbe prendere è decisamente l’opposto, maggiore chiarezza, condivisione delle scelte organizzative, partecipazione, le proposte non mancano, basta saperle ascoltare, a partire dall’invito a comunicare chiaramente i costi. Gli investimenti sulla cultura sono importanti e sul Villino bisogna continuare ad investire, ottimizzando le risorse, senza sprechi, con trasparenza.

Ma non bisogna trascurare la complessità del territorio comunale, come purtroppo sta accadendo. Accentrando buona parte delle risorse nel museo Nori De’ Nobili si rischia di trascurare importanti settori con grandi potenzialità turistiche: tutto ciò che ruota attorno alle Terre di Frattula merita sicuramente maggiore attenzione, è un patrimonio fatto di persone, di saperi, di tradizioni nel senso più ricco del termine, sono le carte vincenti del nostro territorio, mentre negli ultimi tempi si è disinvestito su questo settore, assegnando risorse quasi ridicole. Anche il bel territorio di Monterado è poco valorizzato, con tante potenzialità non ancora espresse. E’ una tendenza che una amministrazione lungimirante deve contribuire ad invertire, evitando di concentrare le risorse in alcune istituzioni a scapito di altre. Ma per fare tutto questo è necessario un assessore al turismo efficiente. A questo proposito poniamo al sindaco una nuova semplice domanda: chi è l’assessore al turismo? Perché non è stato scritto nella delibera di assegnazione delle deleghe? Speriamo stavolta di avere risposte chiare in merito.



da Lista civica 'Trecastelli ai cittadini'


...

Assegnazione delle deleghe...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2014 alle 18:41 sul giornale del 03 luglio 2014 - 2265 letture

In questo articolo si parla di turismo, politica, trecastelli, Elena Morbidelli, Lista civica 'Trecastelli ai cittadini' e piace a Fante Massimo_Bellucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/6Jl


Sig.ra Elena, anche se secondo lei sarebbe stato meglio metterlo in evidenza, ma questa frase scritta sulla delibera che alleghi non ti dice nulla tra le deleghe del Sindaco ?
....e quant'altro non ricompreso nelle succitate deleghe degli Assessori".
Pertanto, anche se non espressamente scritto, è una delega che se ne occuperà il Sindaco stesso.
Sarà capace o meno questo il tempo ce lo dirà...... noi tutti lo speriamo.

A disposizione

paolofiore

Una delega residuale quindi, che neanche viene menzionata esplicitamente, bhé, si, il turismo è proprio una priorità di questa amministrazione!

radom Utente Vip

03 luglio, 20:00
Dopo aver visto l'ordinanza contingibile e urgente per destinare il campo sportivo a parcheggio per evitare pericoli per la popolazione, a causa dei veicoli dei tanti invitati ad una manifestazione privata, non c'è da stupirsi se il turismo, fonte di reddito primaria, viene considerato un attività residuale.

Punti di vista, comunque a me interessava dire al cittadino la verità così come è scritto sul documento.
Evitiamo di creare ulteriori confusioni ai cittadini, se poi vogliamo parlare sul fatto che sia espressamente scritto o meno è un'altra cosa ma il titolo dell'articolo è FALSO.

A disposizione

paolofiore




logoEV