Corinaldo: crisi Bizzarri. Principi, 'Il prossimo Consiglio in fabbrica'

Matteo Principi 3' di lettura 07/07/2014 - La ripresa dell'attività produttiva e lavorativa all'interno dell'azienda Bizzarri Spa di Corinaldo è un passo in avanti positivo nello sviluppo della delicata questione. Ho accolto con soddisfazione dai vertici dell'azienda la recente notizia di un nuovo ordine da parte della multinazionale IKEA che permetterà alla realtà produttiva corinaldese di riprende la produzione e quindi a tanti cittadini di tornare al lavoro. Una buona notizia che ho subito condiviso con gli organi regionali.

Questi passi avanti nella risoluzione della crisi dell'azienda Bizzarri, seppur valutati con cautela ed ottimismo, rappresentano il risultato di un lavoro puntuale e costante delle Amministrazioni pubbliche e dell'imprenditoria privata. Una sinergia che, se coordinata e mirata al raggiungimento dell'obiettivo, crea tutti i presupposti per risolve grandi problematiche. Ho seguito in prima persona l'evoluzione della crisi della Bizzarri spa, la più grande fabbrica di Corinaldo. E con me tutta l'Amministrazione comunale ha lavorato all'interno delle istituzioni preposte per trovare vie d'uscite rapide ed efficaci. Il Comune di Corinaldo ha sempre mantenuto un ruolo di coordinamento e di stimolo propositivo nella ricerca di una via d'uscita. Insieme all'assessore alle attività produttive, Rosanna Porfiri, abbiamo fin da subito coinvolto e spronato la Regione Marche e in particolar modo l'assessore Lucchetti, a concentrarsi sulla crisi della Bizzarri spa, aprendo tavoli di confronto, utili e costruttivi.

Un lavoro lontano dai riflettori, ma straordinariamente importante per il concreto e reale raggiungimento degli obiettivi, primo fra tutti la proroga ottenuta per gli ammortizzatori sociali. Un lavoro che rientra a pieno titolo nel ruolo e nei compiti di un'Amministrazione Comunale e che rappresenta per me e per la mia Amministrazione la strada maestra per i problemi. Dialogo, confronto, aperture. Sono tre capisaldi e punti di riferimento che guidano l'operato di quest'Amministrazione in ogni situazione. Il primo positivo risultato ottenuto nella gestione della crisi della Bizzarri Spa non può però illuderci di aver trovato una risoluzione definitiva della problematica. Anzi, il dialogo e il confronto aperto con i vertici aziendali in questo momento di difficoltà non deve in alcun modo interrompersi bensì continuare e migliorare ulteriormente, anche in vista di periodi più positivi. Per questo motivo, l'Amministrazione comunale non ha alcuna intenzione di abbassare la guardia, ma anzi è nostra volontà continuare a tenere alta l'attenzione su questa realtà imprenditoriale fondamentale per Corinaldo. Ed è per questo che, in accordo con i vertici aziendali, il prossimo Consiglio Comunale, il 15 luglio, lo faremo proprio all'interno della fabbrica. Portando il più importante organo collegiale di Corinaldo, il Consiglio Comunale, all'interno della più importante struttura produttiva del paese vogliamo lanciare un segnale di vicinanza al territorio, alle famiglie e alle imprese.

Nel Consiglio Comunale affronteremo il tema del bilancio di previsione, parleremo quindi di numeri e di economia e lo faremo in uno dei luoghi dove nasce l'economia di Corinaldo. Fra i macchinari della Bizzarri spa. Un bilancio fatto di risposte immediate alle famiglie di Corinaldo in difficoltà e al contempo di rilancio concreto dello sviluppo del nostro paese. Mi unisco, in conclusione, alle parole del Santo Padre Papa Francesco, pronunciate proprio in questi giorni durante la sua visita in Molise: “ Per un contadino restare sulla terra non è rimanere fisso: è un dialogo fecondo, creativo. Il dialogo di un uomo con la sua terra la fa fiorire, la rende feconda. Il problema più grave non è la fame, è la dignità: dobbiamo difenderla e la dà il lavoro. Il problema è non portare il pane a casa, questo toglie la dignità.” Con questo spirito, vogliamo continuare a dialogare con il nostro territorio e spendere ogni giorno e ogni forza a trovare soluzioni per migliorare il tenore di vita dei nostri cittadini, partendo dalla dignità del lavoro. ​






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2014 alle 11:44 sul giornale del 08 luglio 2014 - 2155 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/6Tw





logoEV