contatori statistiche

Chiaravalle: NCD circolo Alfio Lama, 'Discarica, una pagina piena di interrogativi'

Nuovo Centro Destra 2' di lettura 13/07/2014 - Il sindaco Costantini si rallegra per gli atti amministrativi approvati riguardanti la copertura ed il risparmio nella gestione della discarica ma nello stesso tempo elenca una serie impressionante di ritardi, sprechi, cattiva gestione ed altro ancora.


Era il 2005 quando il comune stipulò un accordo con Ancona Ambiente per la copertura della discarica del Galoppo, progetto lacunoso e non definitivo tant’ e’ vero che nel 2007 si arrivò ad una variante “sostanziale” e altre ancora successive forse meno importanti ed i lavori furono eseguiti solo per una parte meno rilevante di cui non faceva parte la copertura. Perche’ tali ritardi? “causa di un contrasto nell’ interpretazione dello stesso e nella qualificazione delle somme gia’ corrisposte dall’ Ente (Comune)”.

Ma il Comune aveva anche pagato la copertura in maniera anticipata per un importo di circa 3 milioni e mezzo di euro quindi di chi la responsabilita’ e l’ eventuale danno erariale? Danno che deve essere esteso anche ai costi sostenuti dall’ ente per la gestione dell ‘ impianto e per il percolato prodotto e conseguente smaltimento, un danno gia’ calcolato dallo stesso sindaco per circa 400.000 euro annui, costi comunque che si dovranno ancora sostenere fino almeno al 2019.

C’ e’ poco da rallegrarsi sig. sindaco, anzi crediamo indispensabile aprire immediatamente un tavolo per accertare responsabilita’ e denunciare alla corte dei conti i responsabili per un danno erariale che ha sottratto ai bilanci comunali centinaia di migliaia di euro ogni anno e che potevano essere destinati sicuramente per opere di pubblica utilita’.

Sicuramente non riteniamo nessuno assolto da tali responsabilita’ perche’ anche se in quegli anni non sedeva in consiglio, la sua maggioranza era la stessa e quindi eventuali mancanze sa bene dove cercarle. I cittadini devono sapere che l’Ente ha stanziato circa 6 milioni di euro (i citati 3,5 ed ulteriori 2,5 di inizio giugno) per la messa in sicurezza dell’impianto e ad oggi ha versato ameno altri 2 milioni per i ritardi e altrettanti dovra’ versarne per la gestione fino a completamento dell’opera.

Crediamo, sig. sindaco, che sia meglio fare “mea culpa” e cercare i responsabili. Inoltre crediamo debba essere chiarito l’utilizzo delle quote accantonate per la messa in sicurezza (post mortem) dell’impianto cosi’ come previsto dalla legge.


NCD
Circolo “Alfio Lama” Chiaravalle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2014 alle 16:19 sul giornale del 14 luglio 2014 - 1074 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, discarica, replica, Damiano Costantini, Nuovo Centro Destra, circolo Alfio Lama

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/601





logoEV
logoEV