Calcio: Jesina pronta alla prossima stagione con tanti giovani

5' di lettura 24/07/2014 - La Jesina pronta per il prossimo campionato di serie D si è presentata ai cittadini ed ai tifosi giovedì pomeriggio, 25 luglio, durante un incontro presso la sala consiliare del comune di Jesi, subito dopo il primo appuntamento con il raduno della stagione calcistica 2014/2015.

Un anno ancora più intenso, perché con le modifiche nel campionato di serie C, che ha visto accorpare la prima e la seconda divisione in una unica serie, come in passato, oltre 400 giocatori professionisti potranno scivolare in serie D. Il livello della serie si alzerà inevitabilmente, come puresalirà la presenza di formazioni blasonate e con una storia professionistica importante, e ci saranno tanti derby emozionanti a cui assistere.

La presentazione nella sala del consiglio comunale rievoca nel presidente Marco Polita (che pure vi si è seduto per due consecutivi mandati come primo cittadino) un richiamo storico che definisce lui stesso 'non banale': “Era il 26 luglio 1988, mi trovavo qui, da solo, a firmare la cessione della Jesina che militava in C2 ad una cordata... Oggi, la Jesina milita finalmente nella quarta serie nazionale e dopo circa 20 anni ritorna a tutti gli effetti nel mondo semi professionistico. La scorsa stagione siamo riusciti a mantenere la categoria ed è merito dei giocatori ma anche del gruppo formato da chi lavora dietro le quinte, società ed amministrazione, che è molto affiatato. Un grazie ai colleghi consiglieri. Lo stimolo non è solo nostro ma anche dei tifosi che affollano il Carotti, il nostro 'gioiello', nel quale cercheremo di esporci al massimo. Obiettivo principale è la salvezza, ma se ci sono altre opportunità le sfrutteremo perchè questo gruppo è composto da trentenni e da ventenni di grande livello".

Il presidente nel suo discorso ha voluto ringraziare anche l’amministrazione comunale, presente alla conferenza nelle persone del sindaco Massimo Bacci e dell'assessore allo sport Ugo Coltorti, perché l’appalto con la Uisp ha consentito alla Jesina "di conservare la propria identità, e grazie ad esso si è innescato un meccanismo virtuoso". Polita rivolge un caloroso ringraziamento proprio alla Uisp per l'ottimo lavoro svolto. Ha poi concluso rivolgendo un invito ai tifosi, "Stateci vicini, perché viviamo insieme a voi questo percorso di valorizzazione dello sport e del territorio".


La Jesina 2014/2015 ha intenzione di mettere in mostra i giovani talentuosi del territorio: sono ben 12 tra '94 e '96 sui 22 convocati della rosa. Inoltre saranno aggregati 5 giocatori classe '97 della juniores nazionale.

I tifosi potranno vedere la squadra del cuore nelle prime uscite ufficiali in programma: sabato 2 agosto alle ore 18.30 a Belvedere contro la compagine locale.
Mercoledì 6 agosto alle 20.45 contro la Torres Sassari una amichevole in notturna che metterà in mostra il rinnovato stadio Carotti, grazie ai recenti interventi sul manto erboso.
Sabto 9 agosto alle ore 18.30 la Jesina affronterà la Spal, ritrovando l'ex di talento Pierandrei, che ha lasciato la squadra della sua città per il salto di categoria.

Proprio a Pierandrei si rivolge Nando Stronati, membro del CdA che farà da collegamento tra società e settore giovanile anche per questa stagione: "Il settore giovanile non può fare a meno della prima squadra. Auguriamo a tutti i nostri giovani di ripetere il percorso di Pierandrei". Confermato alla guida del settore giovanile Sandro Cossu, con la novità già presentata: Mauro Cantarini.

Alla squadra sono arrivati anche i saluti e l'in bocca al lupo personale del sindaco Massimo Bacci: "Sono lieto che la squadra della nostra città abbia scelto di presentarsi qui ai tifosi. Jesi sta dimostrando che i giovani sono una carta importante, solo attraverso lo sviluppo del settore giovanile si riesce a tenere in equilibrio una società. Da sportivo, sono orgoglioso di avere una squadra in una serie come la D. Anche la simbiosi tra Jesina e Uisp sta portando risultati straordinari, uno stadio così ben tenuto non si era mai visto". L'assessore allo sport Ugo Coltorti, da ex calciatore proprio della Jesina carica i giocatori: "L'anno scorso alla presentazione c’era maggiore preoccupazione, perplessità su un allenatore giovane.. oggi possiamo dire che la scelta è stata vincente ed il campionato disputato ha dato ragione. Avete una grossa responsabilità, perchè giocare a Jesi regala grandi emozioni. Puntate sempre al massimo, oltre la salvezza".

Il Direttore sportivo Diego Carzedda ricorda il clima diverso che si respirava durante la presentazione di un anno fa. "Avevo promesso che avremmo messo in campo una squadra aggressiva. Nostante le difficoltà vissute durante la passata stagione, questo obiettivo è stato raggiunto. Ora dobbiamo confermarci, sarà la stagione della consacrazione e della continuità. Scenderemo in campo sempre per vincere, con lo stimolo di avere i tifosi al nostro fianco anche nelle trasferte più lontane".

Mister Francesco Bacci ci tiene prima di tutto a ringraziare la società, che lo ha confermato per il secondo anno consecutivo alla guida della Jesina. "Continueremo il progetto strutturato sui giovani, in questo mondo dove tutti dicono di puntare sui giovani, la Jesina risponde coi fatti, con i giovani del posto, ed assieme ai giocatori più esperti faremo crescere la squadra. Il campionato aumenta di livello, ma non deve farci paura. Determinazione e grinta sono un valore aggiunto che mai dobbiamo abbassare, dal primo all'ultimo minuto. Grazie ai tifosi, per noi fondamentali".


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un articolo pubblicato il 24-07-2014 alle 22:51 sul giornale del 25 luglio 2014 - 1715 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, calcio, jesina calcio, Jesina, marco polita, serie d, Massimo Bacci, cristina carnevali, francesco bacci, diego carzedda, articolo, stagione 2014 2015, nando stronati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7H7





logoEV