contatori statistiche

Lettera aperta di un cittadino, 'I panettoni, il viale della Vittoria, altro e… il cittadino'

Entrata parcheggio Mercantini Jesi 7' di lettura 24/07/2014 - La redazione di Viverejesi riceve e pubblica una lettera firmata da un cittadino su alcuni temi che riguardano la città.



A Jesi, da circa un anno, tiene banco una polemica singolare sui panettoni, ovvero dei dissuasori stradali posti a tutela degli utenti di un neo tratto di pista ciclabile. Da qualche giorno, se n’è aggiunta un’altra (come se ce ne fosse un…. irrinunciabile bisogno) relativa alla segnaletica stradale orizzontale antistante il parcheggio Mercantini, al Viale della Vittoria. Focolai a …fiamma virtuale!

Circolano voci: cambiate dolce oppure c’è gente che nun c’à gnente da fa’ : come fare a dargli torto?

Il posizionamento dei c.d. panettoni è conforme alle prescrizioni del codice della strada (correttamente disposti all’interno di due strisce esterne delimitative).
Per poter fondatamente comprendere la loro reale funzione è sufficiente verificare come sovente ci siano autovetture abusivamente parcheggiate sulla pista ciclabile (nella parte in cui questi accessori non sono esistenti) e, prima della loro posa in opera, come non di rado vi erano autovetture che sconfinavano il loro parcheggio fino ad invadere abbondantemente la pista ciclabile.

L’Amministrazione comunale ha fatto il suo dovere nel prevedere ed attuare la sicurezza (per quanto possibile) e l’incolumità fisica dei ciclisti che percorrono la pista ciclabile.

Guai ad accogliere le urla stonate ed irresponsabili!
I dissuasori non vanno rimossi ( eventualmente sostituiti con un’altra soluzione che risponda anche ad un miglior arredo urbano, non si discute, ma) : la funzione di tutela non deve essere messa in discussione.
Forti critiche anche alla spesa (circa 7/8 mila €).

In primo luogo non si può non riconoscere che i suddetti manufatti, se sostituiti, possono eventualmente essere riutilizzati per la stessa funzione stradale, in altri luoghi.

Ciò che, però, indigna verso “lor signori, urlatori sterili” è che non si è mai vista scagliare con pari veemenza un’azione volta agli sprechi enormi che venivano dal Palazzo (come si ha la …mente corta, eppure fino a poco tempo fà abbiamo pagato un Direttore Generale, che non sembra aver concluso granché, per oltre 700.000 €, eccesso di dirigenti, per i quali ora si risparmiano oltre 400.000 €/anno, mense scolastiche altri 200.000 €/anno, piscina comunale più di 100.000 €/anno, Consorzio Zipa ripianato il deficit di parte relativo solo allo scorso anno di 45.000 €, Azienda agraria Arca Felice una voragine di soldi provenienti delle nostre tasche per ripianare i debiti e la lista, purtroppo potrebbe proseguire a lungo!
Almeno 1.000.000 di € l’anno amministrati….allegramente?

Se ricordiamo le vecchie lire, si trattava di 2 MILIARDI e più che potevano, anzi dovevano essere gestiti meglio, nell’interesse dei cittadini che li avevano pagati guadagnandoli con i loro sudori: dove stavano lor signori che oggi tanto strillano…strumentalmente?

Sia chiaro che il sottoscritto non si erge a paladino dell’Amministrazione comunale (come anche più avanti sarà possibile verificare), ma è corretto “dare a Cesare ciò che è di Cesare” ed un filo, almeno, di onestà di certo non stòna.

Le strumentalizzazioni a fini personali/egoistiche di categoria devono soccombere agli interessi collettivi della cittadinanza e quando serve anche dei soggetti più deboli. Di certo quelle catene unificanti assolutamente non andavano poste, giusta la loro pericolosità, inoltre i dissuasori potevano e dovevano essere corredati di fasce rifrangenti utili per una maggior visibilità notturna.

SEGNALETICA STRADALE ORIZZONTALE DAVANTI AL PARCHEGGIO MERCANTINI
L’Amministrazione comunale ha fatto il suo dovere. Di che si tratta? Cosa è successo?

A Jesi da alcuni anni è stato costruito un parcheggio pubblico ( può ospitare oltre 300 autovetture) a ridosso del centro storico. E’ stato utilizzato sempre poco: vuoi perché allestito con carenze di sicurezze, sia perché disposto a pagamento (tenuto conto del notevole costo sostenuto dalla cittadinanza), ma la verità principe risiede nel fatto che gli automobilisti indisciplinati, parcheggiano a loro arbitrio lungo il Viale della Vittoria…tanto sanzioni non ci sono per parcheggi selvaggi ed illeciti!!!

Da alcuni mesi l’Amministrazione comunale ha deciso, per incentivare l’uso del parcheggio Mercantini, di regolamentarlo a sosta gratuita: da lì, gradualmente si è assistito ad un aumento sempre maggiore dell’utilizzo (fermo restando, purtroppo, il parcheggio selvaggio al Viale della Vittoria e, doppio purtroppo, non sanzionato da chi di dovere: alcuni giorni è tutto un parcheggio…in doppia fila!).

La strada per accedere al parcheggio è il Viale della Vittoria: asse viario a 2 corsie molto ampie.

Stante l’ampia sede stradale da poter utilizzare in modo migliore, l’Amministrazione comunale ha deciso - doverosamente - di intervenire con una miglior segnaletica stradale.
E’ stato installato un (enorme ed inutile in quanto tale) pannello verticale direzionale, e ricavata una corsia preferenziale di ingresso/uscita dal parcheggio.

Apriti cielo!
Visto che i panettoni oramai erano divenuti...stantii e fuori stagione, quale miglior occasione, da non approfittare per un boccone così prelibato, di altrettante infondate - per non aggiungere, anche ridicole - critiche? Si è arrivato finanche a sostenere che “con il restringimento della carreggiata ora non si può più parcheggiare in doppia fila”!!!

Se vogliamo ironizzare le futili critiche potremmo dire. “tranquilli, tanto chi sanziona?”.
Ed in effetti, così è: si continua a parcheggiare anche in doppia fila nonostante la corsia ristretta!

E qui sarebbe ora di finirla: chi di dovere si assuma le sue responsabilità.

Per aprire una finestra su questa tematica non si può non rilevare altri parcheggi abusivi e pericolosi sulle corsie esterne in Viale del Lavoro.
Quante sanzioni rilevate?

Per non dire di via Garibaldi: dalla salita del borgo fino ad almeno gli uffici demografici del comune, in via mura Occidentali.
Non passa ora (il picco è perfino la domenica mattina!) che non vi siano auto un sosta, in divieto di fermata (ricordo a me stesso che tale prescrizione include 0-24 e la rimozione forzata).
Quante sanzioni e…rimozioni?

Basta: “chiudiamo subito la finestra perché fà…troppo vento”.
Ma non si può non rilevare che se vi fosse un maggior controllo ed al caso dovuto, la conseguente sanzione, tutta la cittadinanza ne avrebbe vantaggio per un vivere migliore (se poi a qualcuno, anzi temo tanti, si assottiglia il portafogli, beh, chi è causa del proprio mal, pianga se stesso).

Tornando al Viale della Vittoria, segnaletica stradale davanti al parcheggio Mercantini si poteva fare di più e meglio: auspichiamo che si intervenga il prima possibile.
Per esempio, non sarebbe utile la segnalazione di restringimento di carreggiata? Il divieto di fermata, in concomitanza, guasterebbe?
Si potrebbe sfruttare al meglio quel pannello stradale esagerato: magari con l’indicazione dei giorni di apertura del parcheggio, dell’orario, e non sarebbe male se fosse indicato anche se ancora ci sono posti liberi.
Non sono stati installati i cartelli di preavviso (es. zona concessionaria Fiat e incrocio via Montello): speriamo che qualcuno provveda, stante la loro reale utilità.

Un passaggio pedonale, almeno, davanti all’ingresso (ben segnalato: per la notte, es, oggi ci sono sistemi a led molto efficaci e ben visibili anche da chi percorre la strada)?
Qualche euro si poteva risparmiare e dare un servizio in più: perche non si è provveduto ad una canalizzazione anche per chi deve - direzione cavalcavia/Falconara - svoltare in via S.Pietro Martire?
Bastava risparmiarsi la zebratura e fare un'altra canalizzazione: si può sempre migliorare.

E queste erano alcune osservazioni (auspico costruttive) stante la situazione attuale al Viale della Vittoria: ma l’intervento di radicale rinnovamento di quest’asse viario importantissimo per la città, non può più attendere. Allora si dovranno anche effettuare degli interventi strutturali di rilevante oggettività, sempre nell’interesse migliorativo per la cittadinanza : auspichiamo che “con il vento nuovo” ci sia quel reale e necessario cambiamento per il quale l’attuale Amministrazione ha incontrato il consenso maggioritario dei cittadini votanti.
E gli urlatori strillanti? Colui disse, anzi scrisse: “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa”.

Saluti

Ivo Mercuri






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2014 alle 22:28 sul giornale del 25 luglio 2014 - 5339 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Ivo Mercuri, lettera firmata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/7HY





logoEV
logoEV