Quantcast

Tromba d'aria, il sindaco Bacci 'Un grazie ed un impegno'

1' di lettura 28/07/2014 - All'indomani della tromba d'aria che ha colpito il quartiere Minonna e la zona dello svincolo della ss76 Val d'Esino Jesi centro sabato 26 luglio, il quartiere sta tornando alla normalità grazie agli interventi tempestivi effettuati.

Chi avesse subito danni può segnalarli al comune copilando un modulo, scaricabile dal sito. Nel frattempo l'amministrazione ha avviato la richiesta dello stato di emergenza.

Il sindaco Bacci ringrazia tutti coloro che hanno sin da subito gestito le emergenze. Mentre la situazione sta tornando alla normalità, oltre ai ringraziamenti espone due riflessioni:

"La prima: un grazie di cuore alle protezione civile, ai vigili del fuoco, alle forze dell'ordine, al personale del Comune, a JesiServizi, alle associazioni di volontariato, a tutti coloro, e spero di non dimenticare nessuno, che in queste 24 ore hanno dato il meglio di se stessi per affrontare un'emergenza che nessuno si sarebbe mai aspettato di vivere.

La seconda: il mio più sincero apprezzamento alla popolazione di Minonna. Di fronte alla violenza del tempo che non ha risparmiato le abitazioni, ho incontrato persone straordinarie, che si sono fatte coraggio l'un l'altra, che hanno mostrato grande dignità. Fin da domani solleciteremo la Regione Marche a chiedere lo stato di emergenza e permettere ai cittadini danneggiati di ottenere il giusto risarcimento.

È questo il nostro impegno".


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2014 alle 19:41 sul giornale del 29 luglio 2014 - 1853 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, tromba d'aria, Massimo Bacci, cristina carnevali, articolo, minonna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/7RP





logoEV