Quantcast

Furto negli spogliatoi del Cardinaletti, derubati i giocatori della Jesina

Portafogli con soldi 1' di lettura 01/08/2014 - Cellulari e soldi, questo il bottino di un ladro che si è introdotto negli spogliatoi della struttura sportiva "Cardinaletti" dove si sono cambiati i giocatori della prima squadra della Jesina.


Un'amara scoperta quella di alcuni giorni fa fatta da uno dei dirigenti della Jesina, che era tornato negli spogliatoi proprio per controllare che tutto fosse al suo posto. Invece il ladro era già passato, probabilmente approfittando proprio dei primi minuti in cui i giocatori avevano lasciato la stanza dopo essersi cambiati per l'allenamento di martedì scorso nell'impianto di via del Burrone.

Rubati alcuni smathphone e denaro contante, ciò che il ladro ha potuto trovare rovistando nelle tasche e nelle borse, per poi scappare col bottino. Ignoto il responsabile del furto.

La Jesina non è nuova ai furti nel periodo della preparazione: un anno fa, a ferragosto, erano state rubate le scarpette da calcio. A causa del furto era saltata l'amichevole di lusso prevista per ill 17 luglio 2013 contro l'Ascoli.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2014 alle 18:44 sul giornale del 02 agosto 2014 - 952 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, soldi, furto, jesina calcio, Jesina, cellulari, giocatori, cristina carnevali, articolo, polisportivo cardinaletti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/75v





logoEV
logoEV