Ex Arena Italia: da Ferragosto 30 nuovi parcheggi gratuiti. Foto

2' di lettura 12/08/2014 - Da Ferragosto 30 nuovi posti auto gratuiti a Senigallia. Venerdì infatti aprirà ufficialmente il nuovo parcheggio temporaneo nell'area dell'ex Arena Italia in via Carducci.

La giornata di ieri (lunedì- ndr) è stata una giornata importante e di grande soddisfazione per l'amministrazione- annuncia il sindaco Maurizio Mangialardi- Il progetto di rigenerazione urbana che avevamo in mente e che abbiamo pensato per il centro storico si sta concretizzando”.

Lunedì, dopo i precedenti lavori di bonifica dall'amianto, le ruspe sono entrate in azione per abbattere il vecchio rudere dell'ex Arena Italia. “Nello specifico- conferma l'assessore all'urbanistica Simone Ceresoni- sono stati demoliti l'ex botteghino e l'ex sala proiezione ma anche la cinta muraria verso via Mamiani”.

Un elemento aggiuntivo che, nell'accordo iniziale siglato tra il Comune di Senigallia e la proprietà dell'area (la famiglia Bonvini), non era previsto. “Un sentito e doveroso ringraziamento va alla proprietà che si è dimostrata aperta al dialogo e soprattutto disponibile in questo percorso di ricerca del bene comune ”- sottolinea il primo cittadino con l'appoggio dell'assessore che aggiunge- “Senza la loro disponibilità non avremmo potuto ampliare il progetto e restituire alla città una parte di essa che era in degrado”.

I lavori all'ex Arena Italia, che ricade nei cinque ambiti di riqualificazione del Piano Cervellati, sono infatti a carico della proprietà privata che continua ad essere proprietaria dell'area pulita e bonificata. Tuttavia, in virtù di un apposito accordo siglato con il Comune, la cede in comodato d'uso gratuito al Comune fino a quando non deciderà di avviare i lavori di riqualificazione veri e propri dell'area. Lavori che, come previsto dal Piano Cervellati, dovranno essere ultimati nel 2019.

Il progetto, avviato nel dicembre 2013 con la bonifica e la messa in sicurezza dell'area, prevede la realizzazione di un edificio residenziale e commerciale, in armonia con la vicina Porta Lambertina, ed il recupero delle mura storiche della città.

Si concretizza così, con grande soddisfazione, la nostra azione politica di rigenerazione urbana del centro storico- conclude il sindaco- Ora è possibile vedere Porta Lambertina nella sua magnificenza come due generazioni non l'hanno mai vista prima e come una terza generazione ha rischiato di non vederla". Ma non solo. L'intervento, che dal 15 agosto permetterà alla città di usufruire temporaneamente di 30 posti auto, a raso, gratuiti in più, “permetterà- aggiunge Ceresoni- di scoprire la visuale del bene monumentale storico anche da via Mamiani e di rivalorizzare l'intero quartiere Rione Porto”.

Quartiere attraversato inoltre dalla pista ciclo-pedonale di collegamento tra la città ed il lungomare di ponente, che permette di andare dalla chiesa del Portone al porto senza utilizzare l'auto.








Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2014 alle 15:59 sul giornale del 13 agosto 2014 - 3839 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, Sudani Alice Scarpini, riqualificazione, ex arena italia, porta lambertina, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8u7


Copio ed incollo:
Quartiere attraversato inoltre dalla pista ciclo-pedonale di collegamento tra la città ed il lungomare di ponente, che permette di andare dalla chiesa del Portone al porto senza utilizzare l'auto.
Sperando che passino per via Mastai e limitrofe e non come ora lungo il Corso, infischiandosene del divieto.

Puntuale come un orologio svizzero l'ennesimo comunicato semestrale sulla zona dell'Ex Arena Italia. Questa volta, finalmente, positivo, anzi molto positivo, dato che i parcheggi saranno gratuiti. "Gratuito" un aggettivo strano per un parcheggio a Senigallia, considerando che sono a pagamento anche quelli all'Ex Navalmeccanico, oltretutto in inverno. Proviamo a domandarci il perchè...

Commento modificato il 13 agosto 2014

E vai, e almeno 30 posti gratis li abbiamo portati a casa!
Pero' non si potra' farci troppo l'abitudine: come certi sogni delle notti di mezza estate hanno un termine, purtroppo...

PS: per le bici in centro, per favore fate come fanno qui in Inghilterra dove esistono percorsi "promiscui" bici/pedoni come potrebbe perfettamente essere il Corso.
Alla peggio basta mettere due corsie in mezzo al corso, e non c'e' nemmeno bisogno di verniciarle in continuo: bastano dei segni indicatori all'inizio e alla fine.
In fondo un ciclista e' vulnerabile come un pedone, e pure lui corre i rischi dovuti ai pochi imbecilli che possono essere fermati dai tanti vigili in giro.

ammazza che slalom di strade bisogna fare per arrivarci.
Pero' finalmente ci sono dei posti gratis in centro storico, non quella cavolata al porto e alla italcementi.

Spero si tratti di parcheggi con disco orario, altrimenti saranno prevedibilmente occupati dalle stesse auto dalla mattina alla sera.




logoEV