Quantcast

Sanità, Lucaboni (FI): 'Tagliare i progetti pilota, anziché gli straordinari dei medici'

Medico, medicina 1' di lettura 02/10/2014 - Vorrei tornare a discutere per un momento di sanità. Ricordo ai più distratti che ancora negli ospedali devono essere pagati gli straordinari a medici e maestranze che vanno dal settembre 2013 a dicembre.


Inoltre di quelli del 2014 risultano spesso mancanze di ore che seppur effettuate non risultano poi come effettivi nella busta paga di alcuni medici.

Si parla spesso di risparmi, oggi qualcuno azzarda a tagliare sulle punture, sul materiale medico e su lenzuola e altro, addirittura si toglie la carta intestata e si torna al vecchio timbro di memoria in famosi film di Totò. Però nessuno pensa a tagliare i progetti pilota. Questi ultimi che hanno un costo che varia da 1.000 fino ad anche 30 mila euro sono pertinenza assoluta degli amministrativi Asur, nel senso che vengono progettati e realizzati solo dal personale amministrativo.

Ora tolto il fatto che questi progetti dovrebbero essere portati avanti e realizzati dal personale medico, mi chiedo e vi chiedo perché non tagliare queste spese assolutamente improduttive perché non servono in alcun modo al suddetto personale se non per incassare altri soldi per realizzarli, perché dicevo non investiamo in attrezzature o quanto altro possa essere utile alla degenza e magari qualcosa per pagare gli straordinari a chi lavora?


da Massimiliano Lucaboni
coord.re Forza Italia Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2014 alle 19:20 sul giornale del 03 ottobre 2014 - 939 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, forza italia, jesi, medicina, tagli, Massimiliano Lucaboni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/0vt





logoEV
logoEV