Multiservizi aumenta i costi in bolletta per l'acqua mentre l'AATO ritira la sua proposta: Petrolati si dimette

rubinetto acqua 1' di lettura 07/10/2014 - L'Assemblea dei soci dell' AATO n.2 del 29 settembre, segna la fine della mia esperienza nel Consiglio di amministrazione di questo Organismo, sono amareggiato per quanto accaduto durante la seduta, commenta Petrolati Mariano, dopo mesi di incontri, avevamo una nostra proposta di adeguamento del canone di deposito che non preveda aumenti per i cittadini della nostra Provincia, invece inspiegabilmente la proposta approvata dal Consiglio di Amministrazione e' stata ritirata dal Presidente, facendo propria la proposta del Comune di Senigallia, che pur limitando il deposito a 2 mensilita' rispetto alle 3 richieste da Multiservizi spa, aumenta comunque le bollette per un introito complessivo di circa 4 mil di euro.

Questa vicenda ha indotto Mariano Petrolati a prendere una sofferta, ma quanto mai necessaria decisione, che lo porta a dire “ rassegno le mie dimissioni da componente del consiglio di Amministrazione dell' AATO n. 2 considerando che la proposta del Consiglio doveva essere mantenuta ed eventualmente modificata o adeguata dall' Assemblea, cosi come deciso nella seduta del CDA stesso, mentre la Presidenza ha deciso autonomamente durante l'Assemblea stessa, il ritiro della proposta affermando testualmente – la proposta dell' AATO non esiste piu' -.

Da qui nasce la mia decisione, visto che i fatti hanno dimostrato la manifesta inutilita' dell'organismo al quale da oltre 5 anni partecipo con costanza e impegno”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2014 alle 16:23 sul giornale del 08 ottobre 2014 - 1116 letture

In questo articolo si parla di politica, acqua, rubinetto, Mariano Petrolati, Aato n.2

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/0IR





logoEV