Ostra: 'Se non sapete chiedete, problemi di comunicazione interna alla minoranza'

Andrea Storoni (lista civica vivere ostra) 1' di lettura 21/10/2014 - L'Amministrazione Storoni si è sin'ora contraddistinta per collaborazione e apertura. Non è passato Consiglio Comunale che non sia stata convocata la Conferenza dei capigruppo, non c'è stata richiesta della minoranza a cui non si sia risposto, si è messo a disposizione del consigliere Olivetti il protocollo e gli uffici non si sono mai rifiutati di fornire spiegazioni.

Quale mancanza c'è stata? Forse lo scarso interesse del capogruppo di informare i suoi consiglieri e i suoi sostenitori di tutte queste pratiche che lo mettono nell'agio di poter condurre nel miglior modo possibile il suo incarico, da casa sua a Senigallia senza venire negli uffici ad Ostra.

Ad esempio, nella sola scorsa settimana, il capogruppo ci ha mandato 3 richieste fiume di documenti, se si fosse interessato alla questione aato2 avrebbe potuto chiedere, d'altronde anche le convocazioni delle assemblee sono pubbliche, ma lui lo sa, perché è stato sindaco. Forse sa anche che tutto questo spazio concessogli e che democraticamente garantiamo non è negli standard che aveva precedentemente stabilito, ma noi volevamo contraddistinguerci facendo meglio di lui.

Se poi alle volte non l'ha voluto sfruttare non è una nostra mancanza. Se negli ultimi due consigli non ha raccolto il nostro invito a confrontarci, nel caso del bilancio, ma anche del Consiglio sul biogas, non dipende che da lui. Ma questo forse il gruppo di minoranza non lo sa e deve rivolgergli qualche domanda e reindirizzare le lamentele a lui, con l’augurio che voglia cominciare lui ad ascoltare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2014 alle 16:49 sul giornale del 22 ottobre 2014 - 1329 letture

In questo articolo si parla di comune di ostra, politica, ostra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aanR





logoEV