x

SEI IN > VIVERE JESI > SPORT
comunicato stampa

Calcio: un' E.D.P. Jesina sprecona cade in casa contro il Marcon

2' di lettura
1010
da Epd Jesina calcio femminile

Sconfitta immeritata quella dell' E.D.P. Jesina, tra le mura amiche del Cardinaletti la squadra di mister Marcelli perde per uno a zero e rimanda la prima vittoria casalinga della stagione.

Dopo una sconfitta così amara prima di passare al racconto tecnico della partita, vorremmo dare spazio alle parole di Mister Marcelli:"A dispetto dell'immeritata sconfitta sono molto soddisfatto del gioco che le mie ragazze hanno saputo esprimere e di come in brevissimo tempo siano state in grado di adattarsi a un nuovo modulo. Mi dico altresì amareggiato perchè ormai troppo spesso ci capita di avere 4/5 occasioni nitide per segnare, ma ci manca poi la lucidità per concretizzare e inevitabilmente al primo errore veniamo punite. Il Marcon ieri si è dimostrata essere una squadra esperta difendosi e sapendo soffrire per gran parte della partita, e sfruttando la prima occasione utile per far goal. Nonostante ancora non sia arrivata la prima vittoria in casa, sono convinto e fiducioso che continuando a lavorare bene la squadra potrà togliersi numerose soddisfazioni."

Cronaca. Al 10' una Monterubbiano, teletrasportatasi sulla fascia destra, va al cross a centro area per Polli che non ci arriva. Solo due minuti piu tardi è sempre la stessa Monterubbiano a intraprendere una galoppata, questa volta sulla fascia sinistra, per dare di nuovo una palla rasoterra a Polli che scivola, ma non raggiunge il pallone per un soffio. Al 21' arriva la prima chiara occasione da goal: Michela Catena è brava ad interrompere un'azione offensiva del Marcon all'altezza del centrocampo e scattare in avanti trovandosi davanti al portiere, lanciata da Polli con una palla sopra la difesa, mancando purtroppo l'appuntamento con il goal. Al 35' Polli con grande tenecia approfitta di un retro passaggio e va a pressare il portiere avversario, che in difficoltà rilancia addosso alla nostra 2000, ma la palla si perde sul fondo. Le squadre vanno negli spogliatoi sul risultato dello zero a zero. Al 48' Monterubbiano si invola sulla fascia e arriva a tu per tu con il portiere, che è brava a deviare la palla quanto basta perché non vada in rete, ma affinchè rimanga nell'area piccola dove Michela Catena viene anticipata dai difensori e non può così chiudere in goal. Azione che si ripete 3 minuti più tardi, questa volta però dopo la parata la seconda conclusione finisce sopra la traversa. Al 75' la numero 8 da fuori area con un tiro basso alla sinistra di Cantori segna l'1 a 0 che basterà per la vittoria finale del match.

Le occasioni per la Jesina di far goal continuano, ma non con l'effetto sperato.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2014 alle 17:13 sul giornale del 11 novembre 2014 - 1010 letture