x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
pubbliredazionale

Chiaravalle: mercato bio e km0, appuntamento ogni giovedì con i prodotti locali

6' di lettura
19361

di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it


E' un'iniziativa nata circa un anno fa, quando Tonino, socio e volontario del "Mondo Solidale" ha aperto le porte al mercato, concedendo uno spazio all'interno del magazzino del punto vendita equo solidale già esistente a Chiaravalle, ai produttori locali per la vendita di frutta, verdura, legumi, conserve, pane e dolci, saponi, tutti rigorosamente a km zero e provenienti da coltivazioni biologiche.

All'interno della bottega equo solidale di via Massimo D'Antona n.22 a Chiaravalle, dal 2002 si trovano prodotti del commercio equo, per un 40% biologici e provenienti da cooperative sociali. "In bottega ci sono prodotti bio a lunga conservazione, perciò abbiamo deciso di ampliare la gamma di prodotti offerti con i freschi a km0 e biologici", racconta Tonino, "si è creato un bel giro di persone attorno al mercato del giovedì pomeriggio, che hanno instaurato tra loro un vero e proprio legame di amicizia e di condivisione. L'iniziativa si è consolidata, fidelizzando i clienti che sono sensibili a un certo tipo di mercato, fatto di lavorati e freschi esclusivamente locali". La bottega come il mercato fanno parte della cooperativa Mondo Solidale, realtà regionale gestita esclusivamente da volontari.

Aspetta i clienti un ambiente informale ed accogliente, che al tempo stesso offre ai visitatori del giovedì cortesia, competenza e qualità dei prodotti. Non è un mercato statico, ma le aziende agricole ed i produttori portano continuamente novità ed arricchiscono la varietà dei prodotti a disposizione. L'iniziativa punta a dare una "risposta concreta ad un mercato che cambia, creando punti di sinergia e collaborazione come questo mercato, piccolo ma importante punto di riferimento per clienti che provengono da Chiaravalle, Jesi e Falconara".

All'interno del mercatino è possibile incontrare Antonio dell'azienda agricola "La coccinella": nel suo stand solo prodotti di stagione, frutta e derivati lavorati in azienda come succhi, confetture, miele e poi frutta secca. L'zienda agrigola biologica La Coccinella si trova a Castelplanio, in via XXV Aprile n. 63. biococcinella@alice.it

C'è Sara, veterinaria ma con la passione per i legumi secchi: la sua "Ortolano Strano" si è specializzata nella coltivazione del cece. Presto sarà attivato anche un laboratorio di tarsformazione per pelati, sughi, marmellate..

All'interno del mercato è presente l'azienda agricola Bigi: Sergio è produttore di zafferano, ma anche di olio. Nel suo stand è possibile trovare la "luffa": una spugna vegetale che viene dal cuore della zucchina essicato. Ma anche miele ed una novità in anteprima: la farina di mais del tipo ottofile, una varietà antica di Roccafluvione, una volta l'ingrediente principale ma oggi abbandonata perchè poco produttiva. Tra i suoi prodotti ci sono sempre frutti stagionali.

Flaminia porta al mercato del giovedì i prodotti dell'azienda agricola biologica "Becerca" e "La casa madre", che produce seitan nella zona di Serra San Quirico: l'azienda, a conduzione familiare e che oggi punta molto sul lavoro dei giovani, parte dalla materia prima per poi passare alla lavorazione ed al confezionamento, ma fa anche vendita diretta in azienda, Loc. Becerca, 1 a Serra S. Quirico. Tel 0731/696060 - 64048.

Tra i prodotti freschi non potevano mancare quelli da forno: Elena del forno "della Cesola" e azienda agricola biologica Bassi a contrada di S. Lorenzo 4, Staffolo, coltiva da 15 anni ed ha un laboratorio di pane, biscotti, dolce e salato. Nel suo stand è possibile acquistare prodotti fatti con ingredienti freschi e locali: farina di mais, olio, farina di castagna, misto dell'orto, cacao e corbezzolo.

Per i golosi, c'è la specialità di Lucia, la "nocciolata con la nutella". E accanto al pane di vari tipi prodotto con farine biologiche di contadini della zona, grissini, crackers, pizza al formaggio, dolci e crostate. I prodotti e le faciture variano in base alla satgionalità delle materie prime. In questo periodo ci sono cipolle rosse in agrodolce, marmellate e ciò che nasce nell'orto dell'azienda a conduzione familiare.

Silvia invece è la produttrice di "Magie di sapone": fa con le sue mani solo prodotti bio, saponi a base di olio di oliva, oli essenziali, oliolito (fatto con fiori che lei stessa raccoglie), unguenti. Si possono trovare prodotti per ogni esigenza di pelle: sensibile, grassa, acneica.. Una specialità: il profumo solido naturale, fatto con cera d'api, burro di cacao. E' una profumazione molto nutriente e naturale. Poi un dentifricio in polvere a base di bicarbonato, argilla e menta: pulisce perfettamente senza contenere formaldeide o parabeni. Non solo prodotti fatti con cose essenziali in maniera naturale e senza l'uso di sostanze chimiche, ma anche le confezioni sono naturali: fatte con materiale recuperato dalle cassette di legno, che rendono i prodotti ideali anche per essere regalati. La trovate ogni giovedì al mercato o via email a silviapeace78@libero.it

Un vasto assortimento di frutta e verdura è allestito da Paolo dell'azienda agricola "Il lago della valle" di Monte San Vito, via S. Giovanni 24: la sua è una storia che parte da Roma, sua città natale, quando decide di lasciare gli studi di statistica per trasferirsi nelle Marche, a Monte San Vito, e cambiare vita. La terra dei suoi nonni era abbandonata a se stessa e Paolo ha deciso di iniziare la sua attività, inserendo la coltivazione di ortaggi e convertendola in bio. In questa terra di 17 ettari, dall'88 si coltiva il "cavolo jesino", spedito e tanto apprezzato anche all'estero. Paolo vorrebbe anche recuperare la produzione di un prodotto tipico monsanvitese, che sta scomparendo, il "pomodoro giallo" raccolto in tarda estate, che viene appeso in cantina e lasciato essiccare: si mantiene e può essere consumato durante tutto l'inverno. Nella sua azienda agricola si fa anche attività didattica e per bambini, al fine di avvicinarli ad una vita sana e all'aperto. Ma anche progetti per disabili, occasioni di rivivere la vita condatina di una volta magari per un addio al nubilato alternativo. info@illagonellavalle.it

"Comprare prodotti locali, che vengono dai nostri orti, significa adottare un criterio di vita, perchè si porta a tavola un prodotto di cui si conosce esattamente la provenienza. Inoltre così si muove l'economia locale, creando le condizioni per produrre nuovi posti di lavoro nelle nostre terre", questo lo spirito del mercato e dei produttori che con entusiasmo e dedizione incontrano i clienti del giovedì pomeriggio dalle 16 alle 19.









Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 11-11-2014 alle 14:05 sul giornale del 12 novembre 2014 - 19361 letture