x

SEI IN > VIVERE JESI > SPETTACOLI
comunicato stampa

Incantevole Orfeo ed Euridice al teatro Moriconi

2' di lettura
1098

da Pier Morigi


Uno spettacolo prezioso, sorprendente, raffinatissimo, che, grazie a una meravigliosa cordata di artisti, valenti e generosi, ha catturato l’attenzione di un pubblico, talmente numeroso da rendere insufficienti i posti del Teatro Studio “Moriconi”.


Un’opera sublime riproposta in maniera incantevole che ha saputo soddisfare i palati più raffinati e conquistare l’interesse e l’entusiasmo di tutti i presenti.

Orfeo ed Euridice di Ch. W. Gluck, opera che mancava da Jesi e dalle Marche da molto tempo, è stata riproposta in forma scenica al Teatro Moriconi lo scorso 15 novembre 2014 con il patrocinio del Comune di Jesi e della Fondazione Federico II Hohenstaufen Jesi Onlus.

Gli interpreti erano il controtenore Angelo Bonazzoli nel ruolo di Orfeo, grande professionista della vocalità barocca ben calato nella parte, con i soprani Chiara Moschini che ha interpretato Euridice in modo convincente sia dal punto di vista scenico che vocale ed Alessandra Marcante nel personaggio di Amore dalla straordinaria vocalità di soprano lirico dal gesto carismatico.

Direttore dell’esecuzione musicale e vocale è stato il M° Massimo D’Ignazio che ha scandito con grande professionalità tempi e dinamiche per un pregevole insieme formato dai suddetti solisti, dal coro, l’Ensemble vocale “Orpheus” e dall’accompagnamento pianistico a cura del valoroso M° Andrea Zepponi che, nella sua trascrizione della partitura per pianoforte e nella sua esecuzione, ha egregiamente incarnato e sostituito l’orchestra.

Nell’ambito dell’opera è risuonato l’intervento al flauto del maestro M° Antonio Martino che ha saputo creare un momento di vero incanto nel memorabile assolo eseguito durante la celebre Danza degli spiriti beati. La Scuola di danza “Danza in scena” di Senigallia ha dato vita ad affascinanti momenti coreografici con danzatrici sapientemente coordinate dalla coreografa Alessia Primavera. La regia e le luci erano affidate a Silvia Giorgi e Virginia Spadoni, la direzione artistica a Chiara Ciceroni.

Il palcoscenico del Teatro Moriconi si è animato, inoltre, dei preziosi elementi scenografici, vere opere d’arte, di Vittoria Parrinello, Camillo Triulzi e Violetta Uboldi, giovani artisti laureati all’Accademia di Brera di Milano. I costumi dei solisti, erano offerti dalla Fondazione Lanari di Jesi e approntati da Giuliana Gualdoni.

La rappresentazione si è avvalsa della gentile collaborazione della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi e della Galleria “ Scaletta di vetro” di Milano.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2014 alle 16:16 sul giornale del 25 novembre 2014 - 1098 letture