Eventi 'disarmanti': mostra multimediale sul disarmo nucleare dal 1 al 14 dicembre

26/11/2014 - Dal 1 al 14 dicembre 2014 gli spazi del Palazzo dei Convegni di Jesi ospiteranno la mostra multimediale itinerante senzatomica “trasformare lo spirito umano per un mondo libero da armi nucleari”: una mostra multimediale sul disarmo nucleare promossa dall’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai.

La mostra, dedicata al tema del disarmo, si propone di far riflettere sulla realtà delle armi nucleari ed è uno strumento educativo rivolto a tutti, con un’attenzione particolare ai giovani studenti.

Gli obiettivi di Senzatomica sono informare i cittadini sugli inganni e i paradossi della sicurezza fondata sulle armi nucleari; sviluppare un movimento di diplomazia parallela promossa da comuni cittadini che rivendichi pacificamente il diritto a un mondo libero da questi strumenti di distruzione totale; promuovere una Convenzione Internazionale sulle Armi Nucleari entro il 2015, per la quale all’ONU è già stato presentato un testo di riferimento dal 1997.

La Soka Gakkai Internazionale - su impulso del suo presidente, Daisaku Ikeda, che nel 2006 e nel 2007 aveva proposto alle Nazioni Unite di promuovere un Decennio al sostegno di azioni per l’abolizione delle armi nucleari, da realizzarsi con il coinvolgimento della società civile - ha avviato un programma decennale di educazione al disarmo nucleare al quale l'IBISG partecipa con Senzatomica.

Scrive Daisaku Ikeda, filosofo buddista riconosciuto dalle più prestigiose istituzioni educative e culturali internazionali e interlocutore dei principali pensatori e uomini di scienza della nostra epoca: “E’ per noi giunto il tempo di applicare la stessa equazione di Einstein per far sgorgare l’infinito potenziale che esiste nel profondo del cuore di ogni persona e liberare il coraggio e l’azione delle persone comuni per creare un’indomabile forza di pace. In ultima analisi, questo è l’unico modo di porre fine agli incubi nucleari della nostra epoca. In questa operazione, nessuno ha un ruolo più essenziale da ricoprire dei giovani.”

La mostra, realizzata grazie al forte sostegno del Comune di Jesi, che ha patrocinato l'iniziativa, sarà suddivisa in quattro sezioni tematiche con filmati inediti sulla storia delle armi nucleari e testimonianze dei sopravvissuti dei bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki.

Patrocinata anche dalla Regione Marche, essa è sostenuta dalla Consulta della Pace. A livello mondiale vede impegnati sul tale argomento l’Associazione dei Parlamentari per la Non Proliferazione Nucleare e per il disarmo, da IPPNW (International Physicians for the Prevention of Nuclear War - associazione già insignita del Premio Nobel per la Pace), dall'Istituto di Ricerca Internazionale Archivio Disarmo, dal World Summit of Nobel Peace Laureates, Pugwash (Conferences on Science and World Affairs - associazione già insignita del Premio Nobel per la Pace nel 1995), da USPID (Unione Scienziati per il disarmo) e da Mayors for Peace.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2014 alle 14:24 sul giornale del 28 novembre 2014 - 2182 letture

In questo articolo si parla di attualità, mostra, jesi, Comune di Jesi, senzatomica, disarmo nucleare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ab6w