Trecastelli: il M5S incontra il sindaco Conigli

logo meetup Movimento 5 Stelle Trecastelli 3' di lettura 01/12/2014 - I Simpatizzanti del Movimento Cinque Stelle Trecastelli hanno incontrato sabato 15 novembre scorso il Sindaco Conigli , per sollecitare la Giunta sul tema richiesto dell’otto per mille rivolto all’edilizia scolastica, in quanto se viene effettuata dal Comune un’apposita richiesta alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sarà possibile destinare la quota versata dai cittadini italiani per opere di adeguamento strutturale degli edifici scolastici sul nostro territorio.

Inutile ribadire di trovare nuovi fondi in questo periodo congiunturale per aiutare il mondo della scuola che rappresenta il nostro futuro, per cui, con spirito propositivo e collaborativo ci siamo attivati tramite una regolare procedura, di segnalare al Sindaco Conigli di questa possibilità. Possibilità che dopo vari slittamenti di date per la partenza del progetto , è finalmente stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 26 novembre 2014 il Decreto del Presidente della Repubblica 17 novembre 2014, n. 172 con integrazioni in materia di criteri e procedure per l’utilizzazione della quota dell’otto per mille dell’IRPEF devoluta alla diretta gestione statale.

Il provvedimento appunto, adegua il regolamento contenuto nel D.P.R. 10 marzo 1998, n.76 all’introduzione della categoria “edilizia scolastica” avvenuta con la legge di stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013, n.147, articolo 1, comma 206) e fissa il termine per la presentazione delle istanze per gli interventi relativi a tale categoria al 15 dicembre 2014. Il Sindaco Conigli ci ha risposto che già, dopo uno dei nostri incontri di sollecito e aggiornamenti a riguardo, si erano attivati per aderire all’iniziativa. Ora , il nostro gruppo m5s Trecastelli ,verificherà che tutti gli step successivi vengano seguiti regolarmente perché il progetto era stato inviato in via preventiva , prima dell’uffiacialità sul sito del Governo Italiano dell’accesso ai fondi , quindi si dovrà fare un secondo invio, data ora la certezza della destinazione dell’8 x 1000. Inoltre, con nostra grande soddisfazione, abbiamo verificato che nei plessi scolastici di Trecastelli sono state inserite le compostiere come da nostra richiesta attraverso la petizione del 14 luglio scorso. Rendiamo noto ai cittadini, che abbiamo inoltre presentato una petizione in data 29 novembre 2014 , per l’ inserimento di dossi artificiali in ben tre punti critici di Trecastelli in corrispondenza di centri abitati e scuole , segnalati da molti cittadini dell’elevata velocità dei veicoli e da noi personalmente valutati di alta pericolosità.

Al momento il meetup m5s Trecastelli stà valutando la proposta per inserire alcuni impianti di distribuzione dell’acqua di rete microfiltrata naturale e frizzante o meglio conosciute come ‘casette dell’acqua’, così come già effettuato da altre amministrazioni comunali a noi vicine che giustamente, hanno ritenuto di offrire alla cittadinanza acqua buona , priva di agenti contaminanti e ad un prezzo politico ed accessibile a tutti. In un momento di grave difficoltà economica e a non dir meno ambientale , è senza meno un aiuto alle famiglie che vorranno risparmiare sull’acquisto dell’acqua al supermercato e per combattere in maniera incisiva l’inquinamento di plastica delle bottiglie. Certi di aver interpretato alcune esigenze della popolazione invitiamo alla cittadinanza a partecipare ai nostri incontri. Troverete tutti gli aggiornamenti sulla nostra pagina face book ‘Meetup Movimento 5 Stelle Trecastelli’ o tramite la nostra e-mail, trecastelli5stelle@gmail.com. Vi aspettiamo per fare nuovi progetti insieme!


da Meetup Movimento 5 Stelle Trecastelli





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2014 alle 11:08 sul giornale del 02 dicembre 2014 - 692 letture

In questo articolo si parla di politica, trecastelli, Meetup Movimento 5 Stelle Trecastelli, Movimento 5 Stelle Trecastelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aci0


Per quanto riguarda i dossi artificiali valutate la possibilità di qualche abitante limitrofo non faccia esposto al comune per rumori notturni dovuto appunto ai dossi.
Qualche anno fa il Comune ha dovuto rimuoverne uno con relativi ulteriori costi per la società in quanto un abitante limitrofo ha presentato un documento medico in quanto non riusciva a dormire la notte causato dai rumori dei veicoli transitando sui dossi.
Sono a mio avviso da preferire le colonnine autovelox ma che vadano usate......silenziose e funzionali SE USATE dai vigili.

Riguardo invece alle casette d'acqua che parzialmente condivido, io preferirei invece alla possibilità di acquistare a prezzi onesti gli spillatori per casa (volendo ce ne sono anche a 600 euro) creando lavoro agli idraulici che installano, comodità per i cittadini che potranno usare l'acqua anche per la pasta, manutenzioni annuali sempre eseguite dagli stessi idraulici. Si crea un movimento di lavoro ma sempre a favore dei cittadini e di sicuro molto più funzionale che le casette. Questo è il futuro, in questa maniera il cittadino, avendo un controllo elettronico continuo su l'acqua che utilizza, sarà maggiormente sicuro e non dovrà spostarsi da casa.

A disposizione

paolofiore

Sono stati nominati i dossi a titolo puramente esemplificativo; noi riteniamo che debba essere il Comune mediante gli uffici preposti ad adottare gli idonei mezzi per far si che vengano rispettati i limiti e la sicurezza dei cittadini.
Relativamente alle casette d'acqua, avendo come movimento l'obiettivo di migliorare le condizioni dei cittadini, sopratutto di chi non è nelle disponibilità economiche, riteniamo giusto offrire un servizio pubblico, pressochè gratuito e sempre disponibile, come quello che abbiamo proposto, senza nulla togliere a chi ritenga di avere questo servizio in casa come da lei consigliato;
relativamente alla sicurezza dell'acqua erogata dalle casette, è sicura e certificata da enti preposti al loro controllo, come già succede nelle installazioni che abbiamo visitato nei comuni limitrofi, e non si preoccupi che saremmo noi stessi vigili al buon funzionamento del nostro progetto; il fine dei simpatizzanti del movimento 5 Stelle è far si che un'idea o un buon progetto, da qualsiasi parte essa venga, senza discriminazione, sia a disposizione di tutti, nel senso più completo della parola;

ecco, per i simpatizzanti del M5S questo è il futuro.
saluti.

Reina Alessandro

02 dicembre, 13:04
Sono un attivista m5s Trecastelli e volevo puntualizzare che l'eventuale posizionamento delle casette dell'acqua presso il nostro Comune ha lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza otre che al tema ambientale, a quello dell' uso intelligente ed economico dell' acqua di rete. Non abbiamo nulla contro gli impianti privati, anzi sono una ulteriore risorsa, ma un costo di 600 o più € non è sopportabile in questo momento congiunturale da molte famiglie. Ecco i motivi della nostra scelta. Grazie comunque dei consigli , ne terremo conto.rn M5S. Trecastelli




logoEV