S. Marcello: al teatro Ferrari il clavicembalo di Loreggian

05/12/2014 - Il clavicembalo di Roberto Loreggian e musiche ispirate alla battaglia al Teatro Ferrari di San Marcello lunedì 8 dicembre alle ore 17, per il XIV Festival Pergolesi Spontini.

Terzo appuntamento del XIV Festival Pergolesi Spontini, lunedì 8 dicembre alle ore 17 al Teatro P. Ferrari di San Marcello.

Roberto Loreggian al clavicembalo suona brani dedicati alla ‘battaglia’, forma musicale tipica della musica barocca rievocante le fasi di un combattimento, nel concerto dal titolo “Les caractères de la guerre”.
Il concerto propone musiche del XVII e del XVIII secolo di Giovanni Battista Ferrini, Alessandro Poglietti, Johann Kuhnau, Jean-François Dandrieu, Franz Joseph Haydn, Jan Ladislav Dussek, Claude-Bénigne Balbastre. Il programma prende il titolo da una suite per clavicembalo di Jean-François Dandrieu Les caractères de la guerre ed è composto da brani dedicati alla ‘battaglia’ forma musicale tipica della musica barocca rievocante le fasi di un combattimento come ad esempio la Trombetta di Giovanni Battista Ferrini che in maniera programmatica richiama il campo di battaglia rielaborando il suono della tromba o imitando il clangore delle armi durante il combattimento. La prima delle sei sonate bibliche di Johann Kuhnau, descrive il combattimento tra Davide e Golia. Anche la suite di Dandrieu esprime i caratteri onomatopeici della battaglia nelle sue diverse parti utilizzando vari titoli quali la marcia, la fanfara, la carica, la mischia, il pianto... La Suite sopra la ribellione d’Ungheria di Alessandro Poglietti, descrive la mancata insurrezione guidata da tre nobili calvinisti ungheresi contro gli Asburgo. Il programma termina con delle variazioni su tre inni nazionali (tedesco, inglese e francese) composte tra il 1792 e il 1797 da Haydn, Dussek e Balbastre all’indomani della fine della rivoluzione francese.

Il Festival prosegue fino 20 dicembre a Jesi, Loreto, Maiolati Spontini, Montecarotto, San Marcello sul tema “OLIMPIE E OLIMPIA. Competizione e cimento in musica e non solo”, collegato al riconoscimento di Jesi “Città Europea dello Sport 2014”.

ROBERTO LOREGGIAN, dopo aver conseguito, col massimo dei voti, il diploma in organo e in clavicembalo, si è perfezionato presso il Conservatorio di L’Aja (NL) sotto la guida di Ton Koopman. La sua attività lo ha portato ad esibirsi nelle sale più importanti (Parco della Musica di Roma, Sala Verdi di Milano, Hercules Saal di Monaco, Teatro Colon di Buenos Aires, Kioi Hall di Tokyo, Sala del conservatorio di Mosca, ecc), e per i più importanti festival (tra cui MITO di Torino, Sagra Malatestiana, Festival Pergolesi Spontini, Festival dei due mondi di Spoleto, Accademia di Santa Cecilia, Serate Musicali Milano), collaborando sia in veste di solista che di accompagnatore con numerosi solisti ed orchestre Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra di Padova e del Veneto, I Virtuosi Italiani, L’arte dell’Arco, I Barocchisti, ecc. Ha registrato numerosi CD per case discografiche quali Chandos, Brilliant, Deutsche Harmonia Mundi, Decca, Tactus, Arts, segnalati dalla critica internazionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2014 alle 23:54 sul giornale del 06 dicembre 2014 - 1082 letture

In questo articolo si parla di teatro, jesi, spettacoli, concerto, san marcello, fondazione pergolesi spontini, battaglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acAx





logoEV