Crisi siriana, il libro della jesina Tangherlini e del collega Bressan

09/12/2014 - Laura Tangherlini, jesina purosangue, da sempre innamorata del giornalismo, quello che si fa muovendosi per andare a cercare la notizia, studiarla e poi pubblicarla dopo averla vista e vissuta, è tornata a Jesi per la presentazione del suo ultimo libro.

Un libro nato da mesi di incontri, viaggi, interviste in quel Medio oriente che Laura ha sempre amato. E che le ha permesso di mettere a dura prova, sempre riuscita, lo giuriamo, il suo arabo, studiato a fondo e con partecipazione, come le cose che fa. Ne è scaturita una intensa ed emozionante presentazione, al Circolo Cittadino di Jesi, del libro “Libano nel baratro della crisi siriana”, edizioni Poiesis, scritto a quattro mani da Laura Tangherlini e Matteo Bressan.

Un libro che fa riflettere su di un mondo, quello mediorientale in cui la tragedia siriana ed il dramma dei suoi profughi in Libano sono solo la punta di un iceberg, in un futuro difficilmente decifrabile. Un dramma di cui i media si sono “spossessati”, per una sostanziale indifferenza generale, forse sommersi dai problemi di casa nostra. Ma anche dalla preoccupazione di non dire troppo, per non disturbare qualche equilibrio.

I nostri amici Matteo Bressan e Laura Tangherlini, insieme, ci hanno provato, con un libro intenso. Un volume che è a tratti un saggio, destinato a chi non conosce quel grande meccanismo che muove il medio oriente e lo etichetta con le solite frasi fatte, quelle che parlano di guerra fra religioni, fra l’Islam e il resto del mondo, fra tribù che lottano per la religione. A tratti è un resoconto toccante e diretto, come solo il mestiere di giornalista che documenta esige, e come dovrebbe sempre essere.

Matteo Bressan è giornalista pubblicista, è autore del libro “Hezbollah Tra integrazione politica e lotta armata” (Datanews, 2013).
Laura Tangherlini lavora a Rai News24, dove ha cominciato come inviata parlamentare. Attualmente è impiegata nella conduzione e fa parte anche della redazione Esteri. È anche autrice di “Siria in fuga” pubblicato da Poiesis Editrice con il quale ha vinto il Premio Fiuggi Storia Opera Prima.

Durante la presentazione, il cantautore Marco Ro ha eseguito il suo brano “Ad un passo da qui”, stupenda canzone ispirata ad una delle testimonianze del libro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2014 alle 11:16 sul giornale del 10 dicembre 2014 - 1336 letture

In questo articolo si parla di cultura, jesi, giovanni filosa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acFG