Jesi in rima: la seconda poesia di Marinella nella settimana di Natale, dedicata all'albero

albero di natale 1' di lettura 23/12/2014 - Dopo la pubblicazione della poesia di Marinella Cimarelli 'L Presepe, l'appuntamento natalizio con la rubrica Jesi in rima fa il bis, con altri versi.. Stavolta Marinella è alle prese con l'albero di Natale.





Ho smontato l'Alberello
che fatica mamma mia
l'ho voluto grande e bello
ce ne ho di fantasia...

Tocca prende la scaletta
pè smontà la Stella a punta
cascherò, porca paletta
finalmente l'ho raggiunta.

Tira giù tutti gli addobbi
le Palline e gli Angioletti
ti lamenti, adesso sgobbi
che s'intrecciano gli Elfetti !

Le Fatine Colorate
già mi osservano curiose
proprio ora le ho levate
ce ne ho messe assai di cose !

Tutti gli anni dico “Basta!”
voglio far l'Albero Nano
però quello che mi guasta
e mi prende per la mano
è la gioia della festa
l'entusiasmo che trabocca

Chissà che mi frulla in testa...
e mi dico “Sarò tocca!”
In effetti a questa età
è curioso esser bambini
ma io che ce posso fà?

Amo troppo i luccichini...
Quelle sfere colorate
Quegli oggetti di cristallo
Son per me come animate
sono perle, son corallo...

Son preziosi quegli istanti
io li guardo un pò stupita
mi regalano i momenti
più gioiosi della vita!!!!!


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2014 alle 21:55 sul giornale del 24 dicembre 2014 - 1450 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesia, jesi, natale, poesie, albero, albero di natale, cristina carnevali, articolo, marinella cimarelli, jesi in rima e piace a Valiu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adlT

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima





logoEV