Nuova adesione a 'Vivi Senigallia', Lorenzo Beccaceci 'scende in campo' per Mangialardi sindaco

Lorenzo Beccaceci 2' di lettura 24/12/2014 - Lorenzo Beccaceci, nato a Senigallia, 30 anni, laureato in Scienze della Comunicazione a Urbino, da sette anni impiegato nel settore della gestione del personale, ha scelto la Lista Civica “Vivi Senigallia” per Mangialardi sindaco.

La sua esperienza, capacità e passione arricchisce il progetto di “Vivi Senigallia”: amore per la musica, lo sport, le politiche giovanili e per la “città smart” telematica e digitale.

“Appassionato di musica, da anni sono a contatto con diverse sfaccettature di essa. – spiega la sua scelta Lorenzo Beccaceci – Da una parte ho maturato una lunga esperienza da musicista con diversi gruppi musicali, che mi ha portato a solcare palchi importanti in Italia e sortite anche all'estero; dall'altra come conduttore radiofonico di programmi sia di approfondimento che musicali.

Nella mia vita lo sport ha ricoperto un ruolo molto importante. Mi sono confrontato con diverse discipline, tra queste il basket, sin dalla tenera età, che mi ha insegnato, più di tutti, come lo spirito di squadra, il dialogo e la coesione siano le caratteristiche principali per raggiungere un obiettivo comune.

Ho avuto l'onore di essere tra i soci fondatori di un’associazione culturale che si chiama Movimento Rock, che per anni ha favorito la crescita della musica dal vivo, e di appuntamenti culturali. Questa esperienza mi ha portato a contatto con i giovani e mi ha permesso di interessarmi al concetto di associazionismo come forma di aggregazione per porsi degli obiettivi e cercare di raggiungerli.

Da sempre attratto dalle potenzialità della pubblica amministrazione, tanto da spingermi a dedicare all'argomento la mia tesi di laurea, focalizzando il mio interesse sul Comune di Senigallia, ho scelto di scendere in campo attivamente per Mangialardi sindaco nell’interesse della mia città, con la convinzione che i giovani siano il vero motore della società e debbano essere valorizzati senza creare una contrapposizione col mondo adulto, affinché possano essere riavvicinati e di nuovo coinvolti, con la volontà di migliorare lo stato attuale delle cose”.

Con Lorenzo Beccaceci si aggiunge un pezzo importante del progetto di Lista civica “Vivi Senigallia” per Mangialardi sindaco. Le adesioni crescono di giorno in giorno come l’entusiasmo in questo impegno civico a favore della città. Renderemo note nei prossimi giorni le donne e gli uomini che con le loro qualità e professionalità vogliono essere protagonisti per il bene comune della città scegliendo “Vivi Senigallia” per Mangialardi sindaco.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2014 alle 12:52 sul giornale del 27 dicembre 2014 - 3616 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, vivi senigallia, Lorenzo Beccaceci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/admx


Illegibile! Consiglio a Vivi Senigallia un prof di italiano come addetto stampa. Lo consiglio di cuore. Anche per i candidati laureati in ...Scienza della Comunicazione!

giulio

27 dicembre, 10:00
Commento sconsigliato, leggilo comunque

N.H.m.u.

27 dicembre, 10:46
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ma soprattutto, per ogni persona che candidate fate un lancio promozionale?
Meno show Mangialardi, più politica concreta, altrimenti stavolta il Misa...

Fernando

27 dicembre, 15:25
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Carlo Bel

27 dicembre, 15:39
solite critiche all'articolo anche perché criticare (perlomeno ora) una persona come Becca è impossibile.
Sarebbe davvero un ottimo interlocutore per noi giovani.

Complimenti alla redazione, che si inalbera per critiche alla loro obiettività, per aver pubblicato il secondo candidato pro sindaco.

Non siete minimamente schierati, assolutamente.

Le critiche, egregio Bel, le si fanno quando un quotidiano che dovrebbe informare correttamente è, invece, pro-mangialardi, quindi schierato, più che politicamente, di cui non me ne frega nulla, amministrativamente, ovvero tutela il potere, invece di criticarlo, come in genere fa l'informazione.

Per saperlo bisognerebbe sapere come funzione in altri paesi, democratici, da snigajia è un po' difficile vederlo.

Al "becca" (che sarà chiamato cosi perchè non lo conosce) nessuno proibisce di darsi da fare per la sua carriera politica, ormai in italia s'è capito dove bisogna iscriversi per andare avanti.

Auguri alle prossime elezioni, sono sicuro che non avrete bisogno di un'alluvione per raggiungere il 40 per cento, come alle europee.

Di solito non sono d'accordo con la signora Paradisi però devo dire che stavolta ha ragione, le virgole e i punti sono messi a casaccio perciò si legge malissimo. Scritto da un laureato in scienze della comunicazione...........

Pablo Utente Vip

28 dicembre, 17:00
Non sono un elettore di "Vivi Senigallia", è risaputo, è non lo sarò di certo nel 2015 perché #iovadoalmare (http://www.modernizzarelitalia.it/dal-territorio/iovadoalmare/), ma trovo che la lista in questione sia la cosa più efficace messa in campo, dal Pd di Senigallia, dal 2001 (l'anno in cui rientravo in pianta stabile in città). Complimenti davvero a chi l'ha ideata, al di là della punteggiatura dei comunicati.




logoEV