Quantcast

Jesi in rima: 'El lunedì dello jesino'

1' di lettura 10/01/2015 - Si rinnova l'appuntamento con la rubrica di poesia Jesi in rima: la settimana ha inizio oggi e Marinella Cimarelli suona la carica ai lettori con questa poesia dedicata al primo giorno della settimana, il lunedì.



"El lunedì de lo jesino" di Marinella Cimarelli

Oggi è lunnedì,
vedemo de non discòre tanto..
se rtòrna a fadigà,
chè ieri ce l'émo spassàda

Pure sci me tìra,
non vé mmaginàde quanto,
la faccènna comunque è quella
e rcomincia la giornàda...

Vedede de filà dritto
e non ve svértigade,
non dìde che non ve l'ho dìtto
che ve fò le sbugiardàde...

Se timbra 'l cartellì,
s'ha da rispettà l'orario,
per rtroà ndò è l'Ospedale
me ce vòle lo stradario...

Ancora sò ndormentada
che pàro sonnambulì,
eppure me sò riposada,
comm’è che me fà cuscì?

Sarà la loccaggine
tipiga de lò jesino,
che 'l giorno dopo domenniga
se rcòje col cucchiarìno!

Però pé gì a ballà
cojò quanto ce fila !!!

Solo pé gì a fadigà
ce se scariga la pila....

E' 'n fenomeno curioso,
tutto da studià,
però sarìa noioso,
non te ne pijà…

Que faresti tutto 'l giorno
in giro a badurlatte?

Ma mettede le scarpe
e lèvede ssé ciabatte!!!!!


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-01-2015 alle 13:28 sul giornale del 12 gennaio 2015 - 1429 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesia, jesi, poesie, cristina carnevali, articolo, marinella cimarelli, jesi in rima

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/adPC

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima





logoEV
logoEV