Basket: world league a Zadar, ricco medagliere per la nazionale over 45 e over 50

La nazionale Over 45 a Zadar per la world league 5' di lettura 23/04/2015 - Due formazioni italiane presenti in Croazia per la world league ed entrambe le formazioni italiane, nazionale over 45 e over 50 hanno centrato l’ obbiettivo medaglia; una medaglia d’oro alla formazione azzurra Over 45 e una di bronzo a quella Over 50.

Il bilancio sportivo e morale per il torneo mondiale “World League” premia ancora una volta l’Italia come già da anni stà accadendo in tutte le manifestazioni europee e mondiali, un Italia che ad oggi risulta essere tra le prime 10 nazioni nel ranking mondiale del maxibasket FIMBA dopo gli ultimi titoli mondiali vinti, ha scalato cinque posizioni, sistemandosi al 9° posto. Ai primi posti, per ora, figurano Usa, Brasile, Russia, Lituania.

Una posizione ed un ruolo di prestigio, quella degli azzurri soprattutto per la qualità “indiscussa” del basket messo in campo e giocato a zadar, e sia perché i team sono stati guidati da “generali” indiscussi ed unici, quali Coach BUCCI e coach PETERSON.

Le due medaglie vinte a Zara dagli azzurri hanno in comune due aspetti tecnici simili, il primo la difesa a uomo, odiata e temuta da tutti i team dell’est nonostante i loro fisici siano più imponenti e massicci, e il contropiede, altra “chicca” che pochi team master hanno nel loro pedigree, vista l’età e visto il fisico da gioco più statico che da corsa. In queste competizioni OVER, i giocatori scherzano, ridono, si prendono in giro, litigano … ma quando sono in campo lottano come lupi, ma a fine partita un abbraccio, una battuta sulla spalla ed una birra gelata, sistemano il tutto come giusto che sia.

La Fimba (www.fimba.net ) organizza ad anni alterni, Europeo e Mondiale, e ogni due anni inserisce questo ultimo evento. La World League ha questo criterio, ciascuna nazione fra quelle cha hanno vinto almeno una medaglia può schierare nell’anno dei mondiali (cioè negli anni dispari) una sola squadra con giocatori Over 40, in modo da avere l’eccelso dei team mondiali, il meglio del movimento del maxibasket, che è diffuso in grandissima parte fra Sudamerica e Est Europa.

L’ITALIA over 45, egregiamente costruita e gestita del team manager/giocatore Luca Allegrini, già campione del Mondo di categoria ai mondiali di Salonicco del 2013 ha conquistato con pieno merito la medaglia d’oro durante la world league di ZADAR, nella finale per battendo i padroni di casa della Crozia per 83 a 52, un altro risultato da aggiungere al proprio palmares.
In questa edizione sono stati inseriti importanti innesti nel team master +45, quali LUPO Rossini , Gigi Dellicarri, Pino Corvo, Giovanni Dallalibera e stefano carletti, i quali hanno fatto ottimamente ed egregiamente sia in campo che in sinergia fuori del campo con i nuovi compagni di squadra.

Un'Italia over 45 SUPER non poteva che avere un SUPER coach, e DAN PETERSON accettando l’invito si è seduto in panca coadiuvato da Moses Gambini, ed ha iniziato questa nuova avventura in ambito master.

Il team ITALIA over 45 è l’unica squadra nel mondo over ad avere come sponsor da una associazione benefica KIWANIS CLUB INTERNATIONAL, ente che aiuta i bambini bisognosi nel mondo, e al contrario dei veri sponsor che pagano per essere in vista, si è scelto questo modo per far si che siano i giocatori ad autossarsi e fare del bene a tanti bambini che hanno bisogno nel mondo (service scelto, l’ospedale oncologico pediatrico di Kiev) Dan Peterson, ha preso in mano la formazione Over 45 nella semifinale contro la Russia e nella finale con la Croazia, impiegando alcuni istanti per capire di che pasta era fatta la sua squadra ed altrettanto il tipo di gioco “giocato”.

Nella marcia trionfale della finale per l’oro (83-52 contro la Croazia targata “Fortunal”) “COACH” ha spinto i suoi “ragazzi” ad una difesa forte ed aggressiva, aspetto questo che ha premiato fin dalla prima gara della world league i giocatori italiani, anche quando Gray e compagni erano avanti di 20 punti ha ordinato con toni imperativi “Lavorare, lavorare,lavorare!”.Gli azzurri sono sempre stati in vantaggio imponendo un’ottima organizzazione di squadra e costruendo il successo su una ferrea difesa individuale e soprattutto su contropiedi micidiali e velocissimi messi in campo dal tridente da corsa Angeli,Dellicarri e Corvo.

Questa la formazione della finale con i tabellini:

ITALIA Over 45: Angeli 25, Delli Carri 7, Gray 12, Carney 8, Corvo 9 Dalla Libera 2, Silvestrin 4, Giannini 3 E. Capone, Gigliozzi, Zeppa 10, Rossini 3, Allegrini, Carletti, Lella

Da ottobre 2014 si è iniziato a lavorarci, un team in cui figuravano giocatori che già avevano vinto altre medaglie d’oro fra mondiali o europei di maxibasket, come JOE Dalla Libera (4 ori su 4 partecipazioni), o Delli Carri e Pino Corvo, oltre a Gei Gei Capone, Gray , silvestrin e Angeli, per non parlare di un esordiente di lusso nel maxibasket come Lupo Rossini. Il nostro motto oramai da anni… è QUESTO. La pallacanestro, una scelta di vita.

W lo sport più bello del mondo
BASKET LIFE …. SPORT SHARING COMMUNITY

Il team “costruito capillarmente”, coperto in tutti i ruoli si basa su 6/15 di giocatori provenienti del New Basket Jesi (squadra vincitrice degli ultimi 4 Campionati italiani master di categoria) con l’aggiunta di grandissimi giocatori BIG provenienti da ogni parte d’Italia, e questo team over 45 è detentore di un record straordinario nel mondo del maxibasket , contando 27 vittorie su 25 incontri giocati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2015 alle 17:39 sul giornale del 24 aprile 2015 - 1248 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, croazia, World League, New Basket Jesi, nazionale over 45, zadar

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiu7





logoEV