Quantcast

Maiolati: ritira una busta piena di anfetamine, arrestato operaio chiaravallese

anfetamine 1' di lettura 20/06/2015 - Venerdì intorno alle 13.30, un operaio chiaravallese aveva appena ritirato una busta dalla sua casella postale presso l'ufficio di Moie, quando è stato fermato dai carabinieri per un controllo.

Il giovane era piuttosto nervoso tanto da insospettire i carabinieri, ancor più decisi quando hanno notato la provenienza di quella busta così "imbottita": un mittente olandese che è poi risultato inesistente. Quindi i militari procedevano a perquisizione personale del giovane e all’apertura della posta con l’autorizzazione della Magistratura anconetana.

All’interno della busta c'erano 29 grammi di anfetamine chiusi in una busta termosaldata, a sua volta chiusa in un sacchetto di cellophane.

I Carabinieri della Stazione di Moie di Maiolati Spontini, guidati dal Maresciallo Sandro Troiano, hanno arrestato in flagranza di reato il 24enne, già noto alle Forze dell’Ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Sabato mattina l'arresto è stato convalidato ed è stata fissata la data del processo ad ottobre in quanto sono stati richiesti i termini a difesa dall’avvocato di P.C.

Nel frattempo il giocane avrà l’obbligo di dimora nel Comune di Chiaravalle, dove risiede e lavora.

Lo stupefacente è stato sequestrato e messo a disposizione della magistratura anconetana come corpo di reato.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2015 alle 16:17 sul giornale del 22 giugno 2015 - 1549 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, chiaravalle, jesi, arresto, moie, operaio, anfetamine, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/akXd





logoEV
logoEV