x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Innovazione: premiati i vincitori del 'VJ Acceleration Program' realizzato in collaborazione con il progetto Pacinno

3' di lettura
742

dagli Organizzatori


Si è concluso da poco il “VJ Acceleration Program”, il programma internazionale di accelerazione di startup innovative organizzato da Jcube, incubatore del Gruppo Industriale Maccaferri, in partnership con Vertis SGR, società di venture e growth capital per investimenti in imprese innovative.

L’iniziativa è stata realizzata con il contributo di Pacinno, (Platform for trans-Academic Cooperation in Innovation), il progetto europeo coordinato dall’Università di Trieste, che coinvolge atenei e centri di alta formazione e ricerca di Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Albania, Serbia, Montenegro, Grecia e Italia e che sta dando vita alla prima piattaforma di cooperazione per le iniziative di ricerca e trasferimento tecnologico nell’area adriatica. A seguito di una “call”, Jcube e Vertis hanno selezionato 14 startup della macro-area adriatica che, nel periodo da luglio a settembre, hanno partecipato a un percorso di alta formazione con docenti internazionali, potendo inoltre beneficiare di occasioni di confronto e approfondimento con “mentor” e professionisti dell’innovazione e del supporto “one-to-one” degli studenti del MIB School of Management di Trieste.

Durante il Demo Day, svoltosi presso Jcube a Jesi, le startup finaliste hanno presentato la propria impresa a una giuria di investitori e soggetti attivi nello sviluppo dell’imprenditoria innovativa. All’iniziativa hanno partecipato operatori primari in ambito finanziario come Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banca Marche, Fondo Panakès, Fondo Quadrivio-TTVenture, dPixel, Fondo Vertis, Italian Angels for Growth e IBAN. Presenti anche importanti realtà del mondo “corporate” come CLN Group ed Electrolux e dell’ecosistema imprenditoriale a cominciare dal presidente di Jcube, Massimo Maccaferri. “Il VJ Acceleration Program è un altro passo importante nell’attività di Jcube – ha dichiarato lo stesso Massimo Maccaferri -. Siamo molto soddisfatti per il livello di collaborazione con il partner di progetto e per la qualità del lavoro di accompagnamento alle startup selezionate, che hanno avuto la possibilità di presentarsi e confrontarsi con importati realtà imprenditoriali e finanziarie”.

La giuria ha decretato i due vincitori: Db Glove e Aesis Therapeutics. Si tratta delle due migliori imprese innovative che prenderanno parte, insieme ad altre startup selezionate negli paesi dell’area adriatica, all’Innovation Summit di Corfù, organizzato ai primi di ottobre dal progetto Pacinno. Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato, infatti, i due ricercatori del progetto Pacinno Bernardo Balboni e Aleš Pustovrh (nelle foto). Db Glove è una realtà operativa tra Bari e Berlino che ha progettato e realizzato un dispositivo indossabile che digitalizza alfabeti tattili utilizzati dalle persone cieche e sordo-cieche (e.g., Malossi e Braille) per consentire loro di usare uno smartphone per interagire con il mondo.

Aesis Therapeutics, attiva nel settore farmaceutico, è impegnata invece nello sviluppo clinico di nuovi candidati farmaci proprietari in ambito oncologico. Interessanti e innovative tutte le startup che hanno partecipato al “VJ Acceleration”, attive in settori quali “wearable technologies”, energie rinnovabili, farmaceutico, dispositivi anticontraffazione, piattaforme social, ICT e biotech, solo per citare alcuni ambiti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2015 alle 21:52 sul giornale del 29 settembre 2015 - 742 letture