Quantcast

Vaccinazione, Bravi (Croce Rossa): 'Ancora dati preoccupanti'

Vaccino 2' di lettura 06/10/2015 - Sempre più viva preoccupazione desta la divulgazione dei dati dell'Istituto Superiore della Sanità in relazione alle Vaccinazioni.

Il già noto primato negativo della Regione Marche,a causa della disinformazione dilagante da parte degli oppositori e della ignoranza da parte di alcuni operatori sanitari, ci vede tra gli ultimi posti nelle vaccinazioni,sia tra quelle obbligatorie,sia nelle facoltative.

Emergono saltuariamente notizie relative al decesso di bambini ,i cui genitori sono responsabili di non averli sottoposti alle vaccinazioni programmate secondo il calendario vaccinico. Recenti i casi di morbillo,meningite,poliomielite,pertosse,in Italia e all'Estero. Ultimo il caso della morte di un bimbo per difterite!

La mancata sensibilità è anche il frutto della scarsa memoria di patologie gravissime che portavano a morte od a gravi disabilità,prima che fossero introdotte le vaccinazioni.

Chi non ha sentito parlare di polio,tetano,meningite,epatite che abbiano causato decesso in parenti o conoscenti?

Ma se n'è persa la memoria e ciò,oltre ad altre assurde motivazioni,fa sì che si diffonda sempre più il diniego alle vaccinazioni.

Non ci si vuol rendere conto che se la copertura vaccinale a 24 mesi scende sotto il 95% si mette a rischio la vita dei propri bambini.

Poi, inutile piangere sui propri errori!

Il vaccino per morbillo,parotite e rosolia è sceso,rispetto al 2013,di quattro punti,dal 90,3% all'86%. E sono scese le coperture per polio,tetano,difterite,epatite B, e pertosse sotto il 95%.

Anche il vaccino antiinfluenzale ha avuto un calo nel 2014/15, a seguito di disinformazione che ha provocato il ritiro del vaccino Fluad per circa un mese,e ciò ha causato numerosi decessi negli anziani,soprattutto quelli a rischio.

Ancora si va diffondendo la falsa notizia che il vaccino anti morbillo possa causare l'autismo...un'enorme BUFALA!

I genitori dissidenti possono brindare con lo champagne!"


da Dott. Francesco Bravi
Presidente Croce Rossa Italiana di Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2015 alle 22:57 sul giornale del 07 ottobre 2015 - 1284 letture

In questo articolo si parla di attualità, vaccinazione, Francesco Bravi, Croce Rossa Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aoU2


logoEV
logoEV