Quantcast

Banca Marche, Carloni (Area Popolare): 'Bene ricapitalizzare, ma chi pagherà la ristrutturazione? Ceriscioli muoviti'

mirco carloni 1' di lettura 13/10/2015 - Il si del Fondo interbancario è una buona notizia, ma è una condizione necessaria ma non sufficiente per tutelare il territorio.

Il difficile viene ora: Banca Marche è salva ma a che prezzo per il territorio? Chi pagherà il piano di ristrutturazione che sarà imposto dagli istituti di credito nazionali chiamati a partecipare ad un aumento di capitale così gravoso? Il Presidente Ceriscioli non può assistere inerte agli eventi: si deve attivare immediatamente per evitare che il piano di salvataggio ribalti i suoi costi sul nostro territorio, imponendo un sacrificio gravoso e insostenibile per i risparmiatori, l’occupazione, gli azionisti, le fondazioni bancarie e le imprese regionali”: così dichiara il Capogruppo Mirco Carloni in merito a alle prospettive della vicenda Banca Marche.

“Ceriscioli muoviti! Bisogna - prosegue Carloni - che l’aumento di capitale si realizzi prima dell’entrata in vigore della direttiva europea bail-in, che consente di far pagare le operazioni di salvataggio anche ad azionisti, risparmiatori ed obbligazionisti.

Infatti, condizionare l’ok dell’aumento all’entrata in vigore di questa direttiva non è un bel segnale per il territorio.

Noi vogliamo che l’operazione di salvataggio non ribalti sul territorio i suoi costi e, come indicato anche in atti ufficiali dell’Assemblea regionale, tuteli i soggetti che compongono il sistema Banca Marche: dipendenti, risparmiatori, azionisti, fondazioni bancarie e PMI regionali.

Il Presidente Ceriscioli deve esercitare una decisa azione di moral suasion istituzionale perché ciò avvenga realmente.”


da Mirco Carloni
Consigliere Regionale - Area Popolare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2015 alle 17:16 sul giornale del 14 ottobre 2015 - 1347 letture

In questo articolo si parla di attualità, mirco carloni, banca marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ao0d





logoEV
logoEV