Quantcast

Insieme Civico sul ripristino del fondo sociale: 'Manifestare come cittadini'

Insieme Civico 2' di lettura 18/10/2015 - A seguito dei recenti articoli relativi ai tagli sul sociale decisi dalla Regione ed all’iniziativa delle due liste di maggioranza volta a contrastare energicamente la scellerata decisione dell’organo regionale che intende effettuare tagli da 33 milioni a 1/7 milione di euro il Movimento Politico Insieme Civico presente in Consiglio Comunale a Jesi e Falconara plaude a questa iniziativa, ma ha scelto di non partecipare con il proprio simbolo, perché ritiene che a fronte di un problema così grave come quello del sociale non serve mostrare simboli di sorta ma è quanto mai opportuno manifestare tutti insieme, come cittadini, appartenenti a tutte le Amministrazioni Comunali, sia di Jesi, che dei Comuni limitrofi, tutti interessati dai tagli e tutti gravati dai problemi sociali.

Ricordiamo che già tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale hanno firmato un documento unitario di forte dissenso alla politica dei tagli sul sociale; tutte le forze politiche tranne il partito democratico.

Certo coerenza vuole che il PD non può andare contro una scelta che è stata condivisa sia dai propri Consiglieri Regionali (vedi) Giancarli e da responsabili con incarico nel PD e in Regione (vedi Badiali) i cittadini riflettano su tale posizione!

Crediamo che sia indispensabile la presenza di tutti sia di chi a seguito dei tagli rischia di perdere il posto di lavoro sia di chi perderà quell’ assistenza di cui ha assoluto bisogno; tutti comunque indipendentemente dal colore politico dovrebbero partecipare.

Con qualunque mezzo, anche con gli Scuolabus dei Comuni, il 20 ottobre tutti i cittadini dovrebbero presenziare al Consiglio Regionale per vedere in faccia chi ha deciso questi tagli e per dimostrare la massima contrarietà a tali insensibili -scellerate scelte politiche che non sono assolutamente rappresentative della volontà degli elettori. Ribadiamo che per il Sociale non esiste colore, è necessario sollecitare una Partecipazione e una gestione delle risorse migliore di quella che fino ad oggi è stata fatta.

Parteciperemo dunque in modo convinto e sereno a tale iniziativa anche se abbiamo un punto di vista diverso sulla progettazione e programmazione che riteniamo debba coinvolgere tutti senza distinzioni .






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2015 alle 23:49 sul giornale del 19 ottobre 2015 - 733 letture

In questo articolo si parla di attualità, fondo sociale, tagli, insieme civico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/apmi